MONTECATINI (PT): CAOS ANNUNCIATO PER LA MENSA
Inizio d’anno scolastico tra mille problemi, per i lavoratori e, a cascata, per gli studenti e le loro famiglie. A denunciare una situazione drammatica per le scuole montecatinesi sono i sindacati della Funzione Pubblica, con Andrea Matteini della Cgil, Andrea Bini della Cisl e Franco Bugelli della Uil. Problemi per i pulmini (dove, almeno, una soluzione tampone è stata trovata), e soprattutto per le mense “grazie”, sostengono i sindacati, al decreto Brunetta. Decreto che per le organizzazioni sindacali stanno avendo effetti deleteri sui servizi del trasporto alunni e di mensa scolastica per il Comune di Montecatini: «Il governo, mascherandosi dietro ai dipendenti fannulloni e privilegiati del pubblico impiego - scrivono i sindacalisti - ha tagliato risorse finanziarie, precluso le stabilizzazioni dei “precari” e le assunzioni del personale ai comuni, mettendo a serio rischio il loro svolgimento e costringendoli, di fatto, a una erogazione dei servizi al cittadino, inferiore sia sul piano della quantità che su quello della qualità se non addirittura alla loro chiusura». E a Montecatini qual è la situazione? «L’amministrazione, più volte sollecitata dalla Rsu interna e dai sindacati, sin dai primi di luglio, ha rimandato e affrontato tardivamente il problema, poco prima che le scuole riaprissero. A nostro avviso si è pagato lo “scotto” delle diverse posizioni in giunta su come affrontare il problema (gestire in economia o esternalizzare i servizi?). Perché la stessa giunta ha dovuto riconoscere che la politica governativa gli ha creato non pochi problemi sul mantenimento dell’erogazione dei servizi. Da una parte l’assessore al personale ci dice che affronteremo i problemi, soprattutto quelli relativi all’esternalizzazione, con un percorso di concertazione. Dall’altra si avviano i servizi, rovesciando sui lavoratori tutti i problemi con i disservizi che si creeranno nei confronti degli utenti». «Per il servizio trasporto scolastico - sottolineano Cgil, Cisl e Uil - abbiamo trovato una soluzione temporanea fino al 31 dicembre, anche se con un forte “mal di pancia”, in quanto a oggi 3 lavoratori del settore lavori pubblici, che hanno i requisiti per la conduzione dello scuolabus, hanno dato la propria disponibilità per sopperire al servizio. Resta comunque il dato di fatto che rimangono scoperti parzialmente o totalmente i servizi dai quali i 3 operai provengono». E ancora più grave appare la situazione della mensa scolastica: «Non abbiamo capito ancora come l’amministrazione intende risolvere il problema. Il personale è più che dimezzato con i 3 cuochi attualmente operativi nella cucina centralizzata; il numero dei pasti è rimasto invariato (una media di 700 al giorno comprese le diete particolari) se non aumentato, ed è esattamente più del doppio di quello calibrato nei carichi di lavoro dalla giunta regionale (100 pasti). Il personale delle cucine ha già formalmente esternato l’impossibilità a erogare i pasti come negli anni precedenti. Per intendersi: se si devono fare le patatine fritte per i bimbi, il cuoco può comprare le patate, sbucciarle, tagliarle e friggerle. Molto meno tempo occorre se le compra surgelate, già tagliate e le butta in padella in un liquido da frittura, molto meno caro dell’olio extravergine, oppure cambiare il menù giornaliero. Che qualità del servizio sarà? Noi avevamo suggerito di togliere ai cuochi almeno il tempo delle pulizie locali, affidandole a una ditta privata o a una cooperativa, o, attraverso un’adeguata formazione, ad altro personale interno. A questo, che sicuramente produce un disservizio agli utenti, si aggiunga anche il problema della sicurezza sui posti di lavoro, certo non garantita da carichi di lavoro così gravosi. Ma le cucine sono già in funzione e la soluzione non è ancora all’orizzonte». MODA E SPORT Slitta l’appuntamento MONSUMMANO. L’appuntamento di moda e sport, organizzato dal Velo Club con il patrocinio della Regione e del Comune, e previsto per domani alle 21 in piazza Giusti, si svolgerà all’interno dell’ex bowling (di fronte al Teatro Yves Montand). DA LUNEDÌ Buoni mensa all’Urp MONTECATINI. L’assessorato alla pubblica istruzione comunica da lunedì gli utenti del servizio di refezione scolastica dovranno acquistare i buoni mensa solo all’Urp nel palazzo comunale, dalle 9 alle 13, dal lunedì al sabato. Per tutte le altre pratiche inerenti il sevizio pubblica istruzione - iscrizioni, esoneri - rivolgersi agli uffici ubicati in via Palestro.
DA IL TIRRENO
Notizia del: ven 26 set, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

25-08-2019
E' rimasto incastrato sotto il trattore di cui era alla guida ....
23-08-2019
Un uomo di 84 anni è morto schiacciato sotto un trattore, ....
23-08-2019
“La salvaguardia idrogeologica deve essere una priorità ....
23-08-2019
Il numero di chi fugge dall'Italia è quasi quadruplicato ....
23-08-2019
Il 23 agosto 2007 ci lasciava Bruno Trentin. "Intellettuale di ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)