VIAREGGIO: SAN CAMILLO PRESIDIO DEI LAVORATORI
Ci sarà anche uno stand dei lavoratori del San Camillo di Forte dei Marmi alla tre giorni del festival della salute: un presidio con il quale far conoscere la difficile situazione della struttura. «Ieri l’amministratore delegato - spiega Marco Morbidelli della Fp-Cgil - ci ha detto ci si sono troppe terapiste e troppo medici per la fisiokinesiterapia e che o si licenzia qualcuno o si applicano i contratti di solidarietà. Forse, però, dimentica che questo tipo di contratto si utilizza quando si perde un appalto e non quando l’azienda cambia programma e modifica a proprio tornaconto la convenzione con la Asl». Morbidelli ricorda che da inizio anno l’azienda ha bloccato l’accesso alla terapia ai pazienti ambulatoriali, a quelli operati nell’ortopedia della Casa di cura, ai pazienti neurologici e ai paganti. «E tutto questo - conclude il sindacalista - a fronte di liste d’attesa che in ambito di area vasta superano i due mesi. Mentre, fino a gennaio, grazie al lavoro svolto dal reparto, erano inferiori ai 30 giorni, come richiesto dal servizio sanitario toscano». DA IL TIRRENO
Notizia del: ven 26 set, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

20-08-2019
L'allarme di Sinopoli (Flc) a RadioArticolo1: "Il percorso di ....
19-08-2019
Il Tribunale di Milano rinvia in Lussemburgo la disciplina dei ....
19-08-2019
 Il direttivo della Camera penale di Firenze ha reso noto ....
19-08-2019
Preoccupanti i dati forniti dalla Ragioneria dello Stato: i dipendenti ....
19-08-2019
"Il presente avviso finanzierà progetti per il potenziamento ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)