Pop. Vicenza: Fondazione CariPrato dice sì a transazione E' 2/o socio più grande, firmerà anche presiden

Dopo la Fondazione Roi anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Prato ha aderito alla proposta di transazione della Banca popolare di Vicenza, secondo quanto riferito da fonti a conoscenza dell'intesa. L'ente pratese, il secondo più grande azionista tra quelli coinvolti nell'offerta di 'pace' della Vicenza, detiene più di 350 mila azioni, svalutate per oltre 21 milioni di euro, e incasserà, grazie alla transazione, circa 3,2 milioni. Anche il presidente degli industriali pratesi, Andrea Cavicchi, ha deciso di aderire alla proposta e, a quanto si apprende, dovrebbe formalizzare domani il suo 'sì'. A Prato, la cui Cassa di risparmio, è stata acquistata dall'istituto berico sotto la gestione di Gianni Zonin, sono circa 5 mila i soci della Popolare di Vicenza.(ANSA).

Notizia del: lun 20 mar, 2017

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

23-06-2017
Il sindaco Pizzi: i rifugiati dopo le 20.00 devono tornare nei ....
23-06-2017
Le segreterie nazionali di Cgil, Cisl e Uil hanno inviato una ....
23-06-2017
La Lega SPI CGIL Amiata Val d'Orcia e lo SPI CGIL di Siena hanno ....
23-06-2017
Il testo dell'appello dell'ANPI provinciale di Roma al Questore ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di Internet Soluzioni Srl | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo