Lavoro: Filt-Cgil Toscana a Regione, più legalità in logistica. Bugli, confronto con sindacati

La Filt-Cgil propone alla Regione Toscana un protocollo per la legalità e la sicurezza sugli appalti e la movimentazione merci: fra i punti cardine della proposta, formulata oggi a Firenze in un convegno sul tema, un'applicazione contrattuale corretta all'interno degli appalti di logistica "che possa evitare dumping tra le imprese e sottopagare i lavoratori", il contrasto "alle tante cooperative spurie che inquinano il mercato", e l'applicazione delle norme di prevenzione e sicurezza sul lavoro in base ai dati degli infortuni nel comparto". Per Gabrio Guidotti, segretario regionale della Filt-Cgil, "al fine di combattere l'illegalità e la concorrenza sleale, nonché il lavoro nero, appare opportuna una migliore cooperazione per garantire una gestione degli appalti più rispettosa delle normative di legge, in particolare per quanto riguarda il rispetto delle norme sulla salute e sicurezza del lavoro e sull'applicazione dei Ccnl applicabili e sottoscritti dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative a livello nazionale nella categoria in riferimento alle specifiche attività svolte".(ANSA).

Lavoro: Bugli, confronto con sindacati su tema logistica
"Sul tema della logistica si apre un confronto con il sindacato, le istituzioni, gli organismi di controllo, e si vede se partendo dalla lettura intelligente dell'Osservatorio degli appalti si possono fare anche altre cose". Lo ha affermato Vittorio Bugli, assessore alla presidenza della Regione Toscana, che oggi ha partecipato a un convegno della Filt-Cgil regionale, al cui interno il sindacato ha formulato alla stessa Regione una proposta per un protocollo sulla legalità e la sicurezza sugli appalti e la movimentazione merci. "C'è il tema dei controlli - ha aggiunto Bugli - vediamo se si può fare una mano per favorirli. Infine, noi abbiamo fatto una iniezione di videosorveglianza nelle città, abbiamo messo 1,5 milioni di euro: una parte delle prossime risorse andrà dedicata anche alle zone industriali, zone dove spesso si verificano cose poco piacevoli, e dove la videosorveglianza può aiutare a combattere il fenomeno".(ANSA).

Notizia del: ven 19 mag, 2017

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

22-11-2017
Roma, Torino, Bari, Palermo e Cagliari. Alle 12.30 interviene ....
22-11-2017
Museo Marino Marini (Firenze): tre lavoratori verso il licenziamento ....
22-11-2017
Una rete internazionale per promuovere e valorizzare l'artigianato ....
22-11-2017
"Gli effetti della congiuntura e in generale del contesto esterno ....
22-11-2017
Nel 2017 "abbiamo arrestato, in flagranza di reato per incendi ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di Internet Soluzioni Srl | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo