Lavoro: accordo ammortizzatori sociali Unicoop Tirreno

Dopo la firma del 9 maggio scorso sull'accordo per la crisi di Unicoop Tirreno, oggi è stato sottoscritto l'accordo per l'applicazione degli ammortizzatori sociali. Come già noto, si tratta dei Contratti di Solidarietà per la rete dei negozi e della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria per crisi nella sede centrale di Vignale Riotorto. Per adesso non è ancora previsto l'avvio dell'ammortizzatore sociale (CdS) nei negozi toscani, mentre per il Lazio partirà non prima degli incontri territoriali (non ancora calendarizzati). Restano preoccupazioni per i due negozi della Campania, per i quali Unicoop Tirreno non ha ancora ricevuto manifestazioni di interesse da altri operatori. In generale comunque non è al momento prevista nessuna chiusura di negozi. Per l'ammortizzatore sociale in sede (Cigs) è stato raggiunto un accordo che recepisce la nostra richiesta di evitare le zero ore. È stato infatti fissato il limite massimo del 75% su base annua: ciò significa che ogni lavoratore avrà almeno tre mesi di lavoro garantito. Questo aspetto è molto importante perché consente di non creare sacche di esuberi strutturali, e permette di mantenere legati al lavoro tutti i dipendenti, tolti ovviamente coloro i quali usciranno su base volontaria (ad oggi hanno manifestato questo interesse 163 persone, numero che Unicoop Tirreno stima in aumento nei prossimi mesi).(ANSA).

Notizia del: gio 15 giu, 2017

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

16-12-2017
Carige chiude, dopo due giorni di trattative, l'accordo con i ....
16-12-2017
Sciopero Ataf (Firenze), adesione importante. Lulurgas (Filt ....
16-12-2017
Braccini, “il settore del gioco rappresenta la terza industria ....
16-12-2017
Quattro minorenni lucchesi sono stati fermati stamani dalla polfer ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di Internet Soluzioni Srl | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo