Lavoro: Tmm; vicario prefettura Pisa, solidale con operai

"Piena solidarietà" a lavoratori e sindacati è stato espressa ieri dal vicario del prefetto di Pisa, Valerio Massimo Romeo, durante un incontro in prefettura con una delegazione di lavoratori della Tmm di Pontedera (Pisa), i sindacati Cgil, Cisl e Uil, al quale ha preso parte anche il sindaco della città della Vespa, Simone Millozzi. "I sindacati - spiega una nota diffusa dalla prefettura - hanno rappresentato la situazione di forte criticità che si è improvvisamente registrata per la Tmm, importante azienda dell'indotto Piaggio, in un clima di mancanza di dialogo e di confronto con le parti sindacali che, come è stato evidenziato nel corso dell'incontro, dopo notizie rassicuranti sullo stato di salute della società, hanno ricevuto la notizia della messa in liquidazione a cui ha fatto seguito la chiusura dei cancelli". Romeo ha assicurato "piena disponibilità della prefettura a ogni intervento necessario a garantire i livelli occupazionali e in questa ottica vi è piena coesione istituzionale tra la Prefettura, la Regione Toscana e il Comune di Pontedera". Nel corso dell'incontro è stato concordemente condivisa l'opportunità di incontrare il liquidatore, che è stato convocato per domani in prefettura unitamente al sindaco di Pontedera, per avere, prosegue la nota prefettizia, "un quadro conoscitivo sulle questioni di rilievo che hanno portato i vertici aziendali alla drastica decisione di porre in liquidazione la Tmm". "E' di oggi pomeriggio la notizia, anche questa improvvisa e inaspettata - conclude la prefettura - della dichiarazione da parte dell'azienda di procedere al licenziamento dei dipendenti. Tale iniziativa, unilaterale e senza il legittimo confronto con i rappresentanti dei lavoratori e con le istituzioni, produce conseguenze gravissime su centinaia di famiglie che hanno diritto al lavoro e, nel contempo, aggrava ulteriormente la situazione economica del territorio della Valdera, pesantemente colpito anche negli scorsi mesi dalla vertenza Ristori. Sulla base di questa ulteriore criticità, nel pomeriggio di ieri il prefetto Visconti, il presidente Rossi e il sindaco Millozzi hanno diramato una lettera ai vertici dell'azienda affinché sia assicurata la presenza dei titolari all'incontro convocato presso la Regione Toscana il 21 agosto, non senza rimarcare l'importanza che riveste la tutela del lavoro quale principio basilare della nostra Costituzione".(ANSA).

Notizia del: ven 11 ago, 2017

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

23-10-2017
Sono stati 56 in Toscana gli infortuni su lavoro con esito mortale ....
23-10-2017
Martini (Cgil) a RadioArticolo1: “I dati sugli infortuni ....
23-10-2017
Presidio di circa 200 ricercatori del Cnr di Pisa stamani davanti ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di Internet Soluzioni Srl | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo