Mps: Alexandria; tutti assolti in appello. Primo grado Mussari,Vigni e Baldassari condannati 3 anni e mezzo

Tutti assolti in appello a Firenze gli ex vertici di Mps, Giuseppe Mussari, Antonio Vigni e Gianluca Baldassarri, per l'inchiesta sulla ristrutturazione del derivato Alexandria. In primo grado i tre imputati erano stati condannati a 3 anni e mezzo di reclusione oltre a 5 anni di interdizione.
Mussari, Vigni e Baldassarri sono stati assolti perchè "il fatto non costituisce reato". La terza sezione penale della Corte d'appello di Firenze ha di fatto accolto la tesi delle difese che avevano sottolineato come il 'mandate agreement', il contratto stipulato da Rocca Salimbeni con i giapponesi di Nomura per la ristrutturazione di Alexandria, fosse sempre stato a disposizione degli ispettori di Banca d'Italia perché contenuto nel 'Deed Of Amendment', ossia l'integrazione di quel contratto con Nomura che per i giudici di primo grado era stato invece occultato nella cassaforte dell'ex dg Vigni dove venne trovato solo nell'ottobre del 2012. Per i giudici d'appello, quindi, anche se agli ispettori di Bankitalia non era stato dato fisicamente il 'mandate', lo stesso era comunque a loro disposizione con il 'Deed'. Bankitalia era l'unica parte civile costituitasi al processo. (ANSA).

Notizia del: gio 07 dic, 2017

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

18-10-2018
Export con segno più per il distretto dell'oro aretino ....
18-10-2018
"Da ora in avanti non guarderemo in faccia a nessuno. Chi denigra, ....
18-10-2018
Facevano lavorare a nero, nella loro confezione di abiti cinese, ....
18-10-2018
Sono in totale 14 i dipendenti della Ctt (Compagnia toscana trasporti, ....
18-10-2018
Si e' tenuto ieri a Montepulciano, il 1° congresso ALPAA ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo