Ex Magona Piombino. Arcelor Mittal annuncia cessione, necessario confronto ad ogni livello

Apprendiamo da un comunicato del gruppo anglo-indiano che Arcelor Mittal ha ricevuto un'offerta vincolante dal gruppo Liberty house per l'acquisizione dello stabilimento di Piombino – la ex Magona – e di quelli di Ostrava (Repubblica ceca), Galati (Romania) e Skopje (Macedonia). Cessioni che Am ha concordato con la Commissione europea a seguito dell'indagine dell'authority sulla concorrenza nell'ambito dell'operazione di acquisizione dell'Ilva.
Analogo annuncio è stato fatto dal gruppo acquirente, parte di Gfg Alliance di Sanjeev Gupta, il quale, attraverso queste acquisizioni, passerebbe da 10mila a 22.500 dipendenti, arrivando ad una capacità di laminazione di oltre 15milioni di tonnellate annue di acciao.
“La Fiom – dichiara Mirco Rota, coordinatore nazionale per la siderurgia – è preoccupata da un'operazione della quale non si conosce nulla se non chi vende e chi compra.”
“Tra l'altro – continua – il gruppo Liberty house, nata come società di trading, negli ultimi mesi ha già portato a termine altre operazioni di acquisizione, in Europa e negli Stati Uniti, attraverso le quali è cresciuta in poco tempo in modo considerevole in attività di laminazione ma senza diventare produttrice e quindi rimanendo in una condizione di dipendenza rispetto ai principali produttori di acciai. E con questa operazione porterebbe a più del doppio i suoi dipendenti attuali.”
“È assolutamente necessario – conclude Rota – che, prima di definire la cessione, Arcelor Mittal incontri le organizzazioni sindacali ad ogni livello per illustrare e discutere i dettagli dell’operazione a partire dal piano industriale. Questa operazione di vendita non può assolutamente avere ripercussioni occupazionali.”

Magona: sindacati, stabilimento ceduto a Liberty House Steel
Lo stabilimento della Magona a Piombino (Livorno), insieme al resto del pacchetto di siti ArcelorMittal in dimissione che comprende anche le realtà di Galati in Romania e Skopje in Macedonia, è stato assegnato alla società angloindiana Liberty House Steel. Lo conferma la Rsu Arcelormittal di Piombino e le segreterie Fim, Fiom e Uilm, che oggi hanno ricevuto comunicazione ufficiale dal manager della Hold Separate Leandro Nannipieri. Oltre ai tre siti, alla società angloindiana è stato assegnato anche il pacchetto di Ostrava, in Repubblica Ceca. Il nome deciso da ArcelorMittal, spiegano i sindacati in una nota, è stato presentato oggi alla Commissione europea. Le sigle sindacali auspicano di "poter venire a conoscenza del piano industriale riguardante i singoli siti, e in particolare quello di Piombino", e di poter "esprimere un parere motivato, anche se non vincolante, prima che la Commissione europea possa validare l'assegnazione".(ANSA).

La Dichiarazione di David Romagnani (Segretario generale Fiom Cgi Livorno)

Prendiamo atto del nome proposto da ArcelorMittal alla Commissione Europea quale acquirente, nel pacchetto complessivo, dello stabilimento Magona di Piombino che oggi dichiarano essere Liberty House.
Si tenga presente che questa proposta dovrà comunque passare al vaglio dei criteri di sostenibilità economica, finanziaria ed industriale.
Su questo punto non secondario la procedura europea prescrive la riapertura del bando di assegnazione qualora Liberty fisse bocciata. La validazione o meno del nominativo dell’acquirente avverrà dopo che si saranno espressi i sindacati locali ed europei. Opinione non vincolante ma che la commissione europea non potrà ignorare.
Questo significa che per noi l’assenso ci sarà solo se nel piano industriale riscontreremo un serio impegno sugli investimenti e sul mantenimento e sviluppo dello stabilimento e dell’occupazione. Pensiamo che nel giro di alcune settimane saremo in grado di conosceRe il piano per Piombino.
Appena ne saremo in possesso la parola passerà alle assemblee dello stabilimento per valutare insieme a tutti i lavotatori le nostre risposte e/o iniziative sindacali.

Notizia del: ven 12 ott, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

15-12-2018
Con l'abbattimento dell'ex inceneritore e la realizzazione della ....
15-12-2018
"Sono pronto a incatenarmi di fronte al ministero delle Infrastrutture ....
15-12-2018
Un operaio di 57 anni è morto stamani nel Pisano, intorno ....
15-12-2018
Sciopero gli autisti Ataf oggi (15/12),dalle 18 alle 22. I sindacati ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo