Legambiente, un mare di rifiuti nelle reti dei pescatori Quasi 5 tonnellate in 6 mesi in progetti pilota. Approvare legge

Quasi 5 tonnellate di rifiuti (4,8 per la precisione), in prevalenza di plastica e monouso, sono state recuperate dai fondali marini in alcune zone del Tirreno e dell'Adriatico, negli ultimi 6 mesi, dai pescatori con le reti a strascico. Lo ha reso noto Legambiente - nell'ambito di Ecomondo - spiegando che si tratta dei primi dati dei progetti sperimentali del "Fishing for litter made in Italy" che consentono ai pescatori di portare a terra i rifiuti che finiscono nelle loro reti "senza conseguenze (multe o costi aggiuntivi) e contribuire al loro corretto smaltimento". In particolare, il progetto nell'Arcipelago Toscano ha portato "a galla" da maggio a settembre 1,8 le tonnellate di rifiuti; a Porto Garibaldi (Ferrara) ad oggi si contano 23 giornate di questo tipo che hanno portato al recupero di oltre una tonnellata di rifiuti; a Manfredonia (Foggia) in una sola giornata sono stati oltre 390 i chili di rifiuti riportati a terra mentre in due mesi sono stati riportati in superficie 1,6 tonnellate di rifiuti a Terracina (Latina). La pesca "può ricoprire un ruolo da protagonista nella pulizia del nostro mare" dichiara Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente osservando che è una misura "prevista dalla direttiva europea Marine Strategy ma che in Italia è ostacolata dalle normative vigenti" perchè "fatta eccezione per questi progetti pilota, questa pratica è vietata e i pescatori sono costretti a ributtare in mare i rifiuti pescati. E' urgente l'approvazione di una legge che consenta finalmente a queste attività di potersi svolgere regolarmente".(ANSA).

Notizia del: ven 09 nov, 2018

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

22-01-2019
Il ministero dell'Economia "ha deciso di confiscare il rimborso ....
22-01-2019
Una vetrina per presentare l'India alle aziende toscane, alla ....
22-01-2019
Prezzi in aumento in Toscana nel 2018 con l'indice (NIC) che ....
22-01-2019
“Con Susanna abbiamo condiviso molte esperienze in questi ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo