Mise: Landini, i tavoli di crisi sono sempre di più. Assenza politiche industriali al centro sciopero meccanici

"Continuano a crescere i dossier al ministero dello Sviluppo economico. E non a caso venerdì c'è lo sciopero generale dei metalmeccanici, che ha al centro il problema dell'assenza di politiche industriali". A dirlo è il segretario generale della Cgil Maurizio Landini, intervenendo oggi (martedì 11 giugno) a un incontro organizzato da Cgil e Fiom sul futuro dell'auto: "I tavoli di crisi sono sempre di più, e sono di tanti settori, ad esempio c'è anche Mercatone Uno. E' sotto gli occhi di tutti che il Paese stia arretrando". L'esponente sindacale sottolinea che "se non c'è una politica industriale e non ripartono gli investimenti pubblici, per rivendicare che anche gli imprenditori facciano la propria parte, c'è il rischio di una nuova fase di regressione". E così Landini conclude: "Serve un piano straordinario di investimenti pubblici, senza il quale non c'è crescita del Pil né dell'occupazione, e una politica industriale diversa che possa portare la presenza dello Stato nell'economia". da rassegna.it

Notizia del: mar 11 giu, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

20-06-2019
Slitta di 24 ore la presenza del super consulente Claudio Modena ....
20-06-2019
 “La Cgil non promuove né appoggia alcuna legge ....
20-06-2019
La corte di appello di Firenze ha condannato a 7 anni Mauro Moretti ....
20-06-2019
Brezzo, “È cominciato a scorrere il sangue. Dopo ....
20-06-2019
E' morta Liliana Benvenuti, 96 anni, figura storica della Resistenza ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo