Cambio d'appalto in Unicoop Tirreno, stipendi intatti, resta art.18 per tutti i 171 lavoratori. Filcams: "Ottimo risulta

Nessun taglio alle buste paghe, stessi trattamenti normativi e soprattutto mantenimento dell'articolo 18. Queste le garanzie ottenute da tutti i 171 lavoratori coinvolti nel cambio d'appalto relativo al servizio logistica nei magazzini della sede Unicoop Tirreno di Vignale Riotorto. L'importante risultato è stato ottenuto a seguito della contrattazione tra le parti datoriali e le segreterie provinciali di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil. Un'intesa che poi è stata approvata all'unanimità dalle assemblee dei lavoratori dei magazzini. Il servizio passerà quindi dalla Alma Spa alla La Gioia Logistics, realtà facente parte del consorzio Arca Group. Da qualche mese i 171 lavoratori vivevano una situazione di precarietà ed incertezza a seguito delle drammatiche vicende societarie della Alma spa. Unicoop Tirreno ha individuato nella La Gioia Logistics il nuovo soggetto che subentrerà ufficialmente nell’appalto a partire dal prossimo 22 luglio. L'intesa raggiunta rappresenta un risultato importante ottenuto grazie anche alla tenacia dei lavoratori. Nell'accordo si prevede il mantenimento in essere di tutti i trattamenti economici e normativi nonché la retribuzione precedentemente goduta. Ma il risultato è ancora più importante perché ai 171 lavoratori verrà applicato il regime di tutela contro i licenziamenti illegittimi (art.18 Legge 300/70). La Filcams c’è ed è sempre dalla parte dei lavoratori.
Pieralba Fraddanni, segretaria generale Filcams Cgil Livorno

Notizia del: gio 11 lug, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

23-07-2019
"La mancata adozione di interventi correttivi in tempi brevi ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo