LAVORO:CHIUSURA GIOPESCAL; SINDACATI, ORA CASSA INTEGRAZIONE
Le Rsu dello stabilimento Giopescal di Livorno, di proprietà del gruppo Giolfo&Calcagno spa, chiedono "la cassa integrazione e il reinserimento nell'area" dei 97 lavoratori che saranno licenziati a partire dal 31 dicembre dopo che l'azienda ha ufficializzato la chiusura dello stabilimento e la cessazione di ogni attività a partire da quella data, anche per le sedi di Genova e Bari. "Esprimiamo tutta la nostra delusione e amarezza - scrivono i sindacati in una nota diffusa dalle Rsu - per il comportamento della proprietà. Nell'arco di un anno abbiamo visto crollare davanti ai nostri occhi un 'impero', in quanto la Giolfo&Calcagno da oltre 70 anni rappresentava un importante sito sia strategico che occupazionale nella città di Livorno. Il tutto è successo così improvvisamente da sembrare subdolo e pianificato da tempo, tanto che il 10 dicembre ufficialmente ci hanno comunicato la chiusura dell'azienda senza prevedere la cassa integrazione straordinaria". (ANSA).
Notizia del: gio 11 dic, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

27-05-2020
Alla Regione Toscana sono stati assegnati più di 21 milioni di ....
27-05-2020
Prende il via oggi, mercoledì 27 maggio, la nuova piattaforma ....
27-05-2020
Ventisette anni fa un’esplosione sconquassò quella che ....
27-05-2020
“Apprendiamo che è arrivato il via libera del Cda di Intesa ....
27-05-2020
La Flc Cgil Firenze: “Siamo sconcertati dalle parole del ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)