PRATO: ELLEFINISH VERSO LA CASSA INTEGRAZIONE

Primo e interlocutorio incontro fra azienda e sindacati, ieri, sulla richiesta di cassa integrazione straordinaria della Ellefinish, la rifinizione del gruppo Lds. Alla fine di un lunghissimo pomeriggio di discussione, le parti hanno deciso di comune accordo di aggiornarsi in modo da riflettere su quanto già detto per vedere se si trova un punto di accordo. Tanto più che prima di ogni decisione dovrà avvenire il passaggio formale in Provincia. Rappresentanti dei lavoratori e vertici aziendali hanno stabilito di rivedersi. Le feste ormai imminenti giocano tra l’altro a favore di una trattativa, se non morbida, comunque approfondita. «Servirà più di un incontro», osserva Massimiliano Brezzo della Cgil. «Oggi abbiamo discusso a lungo ma non sono state prese decisioni - riferisce - Loro chiedono la cassa integrazione straordinaria e, adesso, si tratta di discuterne le condizioni». Franco Bini, al vertice del gruppo industriale, spiega a sua volta di pensare alla cassa integrazione straordinaria «come a un modo per congelare la situazione». Se tornerà un po’ di sereno, insomma, l’attività riprenderà in pieno. Ora come ora, non ci sono invece grosse alternative. «È presto per dire qualsiasi cosa - precisa però l’imprenditore - Non c’è ancora stato il passaggio in Provincia». Il dialogo è in ogni caso aperto e questo, in tempi difficili, è un segnale confortante. «Ci rivedremo giovedì», aggiunge Bini. Sempre da ieri, intanto, i 24 lavoratori della Ellefinish sono in ferie. Il che vuol dire che già non si lavora, pur in attesa dell’evolversi della situazione, dell’arrivo della cassa integrazione e di un auspicato, successivo ritorno alla normalità. Fra i dipendenti, certo, non mancano i timori, come è naturale che sia. Non mancano gli spiragli per una soluzione positiva, sia pure ancora lontana, e sul mantenimento dei livelli occupazionali nel dopo cassa integrazione. Il distretto tessile continua d’altra parte a essere un malato grave e la preoccupazione, tanto degli imprenditori quanto dei lavoratori, è palpabile. E l’Ellefinish non è un’eccezione. Fabio Barni

DA IL TIRRENO

Notizia del: mar 16 dic, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

20-06-2020
E’ passato un mese oramai dalla temuta apertura integrale ....
20-06-2020
Il primo contratto industriale nella crisi Covid 19, Sindacati: ....
19-06-2020
"Da anni il Pd lavora per la corretta gestione del ciclo dei ....
19-06-2020
"Il Consiglio di Stato respinge il ricorso della Edison verso ....
19-06-2020
Si Ŕ insediato oggi il tavolo di coordinamento per la realizzazione ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)