PENSIONI: EPIFANI, NO A EQUIPARAZIONE FRA UOMINI E DONNE
No ad una ''eguaglianza formale del pensionamento di uomini e donne''. Il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani ribadisce la sua contrarieta' all'innalzamento dell'eta' pensionabile per le donne e, nel corso della riunione del direttivo del sindacato indica la strada della flessibilita' in uscita ''prevista dalla riforma Dini e cancellata da Maroni''.
Per Epifani ''precari, pensionati, donne e Mezzogiorno sono i soggetti intorno ai quali concentrare l'attenzione perche' sono i piu' colpiti in questa fase di difficolta'''.
Il segretario ha cosi' proposto al direttivo un calendario di iniziative a partire da gennaio con piattaforme unitarie, dove possibile, a cominciare da quelle dei pensionati.
''Faremo tutte le iniziative unitarie possibili - ha detto - ma se non sara' possibile la Cgil non stara' ferma perche' non e' accettabile l'idea di un sindacato subalterno che rinuncia e lanciare e sostenere le proprie proposte''.
ASCA
Notizia del: lun 22 dic, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

20-06-2020
E’ passato un mese oramai dalla temuta apertura integrale ....
20-06-2020
Il primo contratto industriale nella crisi Covid 19, Sindacati: ....
19-06-2020
"Da anni il Pd lavora per la corretta gestione del ciclo dei ....
19-06-2020
"Il Consiglio di Stato respinge il ricorso della Edison verso ....
19-06-2020
Si Ŕ insediato oggi il tavolo di coordinamento per la realizzazione ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)