CRISI: TOSCANA VARA TASK FORCE E STUDIA STOP MUTUI 1/A CASA

Una task force guidata dal presidente della Regione Toscana, Claudio Martini, coordinata da una personalità esterna e che coinvolgerà gli assessori regionali con deleghe in ambito sociale, culturale ed economico. E' l'iniziativa contro la crisi economica annunciata dallo stesso Martini, che ha anche illustrato un progetto da 5 milioni di euro, da definire entro gennaio, per sospendere da sei mesi a un anno i mutui per la prima casa di lavoratori senza impiego. Compiti della task force, ha spiegato, saranno "monitorare l'evolversi della situazione oltre alla gestione e al coordinamento delle relazioni con gli attori istituzionali, economici e sociali e all'elaborazione di programmi di intervento". Martini ha poi parlato dell'impegno della Regione sui mutui, ricordando che il progetto prevede un sostegno ai lavoratori in difficoltà con il pagamento del mutuo prima casa, e i sussidi per lavoratori precari e a tempo determinato che siano rimasti senza lavoro e che non hanno la cassa integrazione. In tema di mutui, l'obiettivo è il rinvio del pagamento della rata e il pagamento degli interessi da parte di Regione e banche.

Martini ha spiegato che, a livello toscano e nazionale, "il biennio 2009-2010 si prospetta difficile per i livelli occupazionali e produttivi", aggiungendo che, finora, è mancato il coordinamento del Governo alle iniziative delle Regioni: "L'abbiamo chiesto da tempo - ha detto - Adesso pare che stia arrivando". Il presidente ha quindi spiegato che proporrà "un tour nella Toscana che tiene, che cresce, che innova nonostante tutto; poi un monitoraggio dei distretti toscani, che sia preparatorio alla visita di marzo del ministro dello sviluppo economico Claudio Scajola; e, infine, una riunione con le grandi imprese con sede in Toscana, siano queste italiane e multinazionali". Per gennaio, Martini ha annunciato "una legge per la semplificazione delle procedure per le attività economiche, che definisca limiti temporali in termini di giorni". La Regione, ha aggiunto il presidente, sta poi preparando un viaggio a Bruxelles, in collaborazione con il Governo, che veda coinvolti rappresentanti di categoria e banche, per discutere con l'istituzione europea temi come la concorrenza e il commercio estero". Entro gennaio "la Toscana - ha concluso Martini - unica in questo fra le Regioni, pubblicherà tutti i bandi per i finanziamenti europei" ed entro febbraio quelli per il piano energetico. (ANSA).

Notizia del: lun 29 dic, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

13-12-2019
Un altro sguardo sul 1969. I territori sociali del conflitto ....
12-12-2019
Al via la procedura per la costruzione del nuovo ospedale di ....
12-12-2019
“Gli asili nido non sono un percorso educativo garantito ....
12-12-2019
Landini partecipa alle iniziative nell'anniversario della strage. ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)