UNIVERSITA': PICIERNO (PD), DECRETO MEDIOCRE. MANCA VISIONE STRATEGICA

''Il decreto universita' e' un prodotto mediocre, elevato a rango di riforma da una accurata campagna mediatica del governo. Si fa un po' di maquillage ma non si affrontano i problemi strutturali. Il nuovo testo fallisce nelle finalita' principali: non razionalizza le risorse, non diminuisce il potere dei baroni, non migliora la capacita' produttiva degli studenti e soprattutto non opera in una dimensione di lungo periodo. Ancora un volta vi e' una preoccupante assenza di regia: il grande assente e' una visione organica della funzione dell'Universita' rispetto agli obiettivi strategici del Paese''. Lo dichiara Pina Picierno (PD), ministro per le Politiche Giovanili del governo ombra.
''La crisi economica in corso - afferma - avrebbe richiesto un approccio diverso, tale da rendere all'universita' e alla ricerca quel ruolo di traino che svolgono normalmente nei principali pesi sviluppati, come dimostrano le scelte, ad esempio, di Francia e Stati Uniti.
Invece ci si e' limitati a gestire e male, l'esistente.
Un'occasione persa, i cui effetti negativi verranno avvertiti a lungo''.

ASCA

Notizia del: gio 08 gen, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

12-12-2019
Al via la procedura per la costruzione del nuovo ospedale di ....
12-12-2019
“Gli asili nido non sono un percorso educativo garantito ....
12-12-2019
Landini partecipa alle iniziative nell'anniversario della strage. ....
12-12-2019
Tania Scacchetti dal palco romano nella seconda giornata di mobilitazione ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)