RICERCA: IN TOSCANA PROGETTO DA 900 MILA EURO SU BIOTECNOLOGIE
Istituzioni, imprese e mondo della ricerca insieme per fare della Toscana un distretto di avanguardia nel settore della biotecnologia.
Grazie ad 'Episode', progetto europeo (finanziato dall'Ue per 891 mila euro) che vede protagonisti il Cerm di Firenze e l'Universita' di Berlino-Brandeburgo con il coordinamento della Regione Toscana e la collaborazione della Camera di Commercio di Firenze, ricercatori italiani e stranieri lavoreranno fianco a fianco per creare nuovi percorsi di ricerca universitaria e di trasferimento tecnologico alle imprese e favorire lo sviluppo dei territori coinvolti. 'Episode' e' stato presentato oggi dal presidente della Regione Toscana Claudio Martini, dal direttore del centro universitario Cerm Ivano Bertini e dal professor Hartmut Oschkinat del Leibniz Institute for Molecular Pharmacology.
''In Toscana le biotecnologie sono di casa - ha detto il presidente Martini - e trovo giusto che imprese, istituzioni e centri di eccellenza della ricerca lavorino insieme per fare di questo territorio un vero e proprio distretto delle bioscienze.
Essere all'avanguardia in questo settore significa migliorare ulteriormente la qualita' del servizio sanitario, fornire tecnologie piu' avanzate alle imprese e fare della Toscana un centro di avanguardia in Europa capace anche di attrarre investitori e ricercatori. La Toscana svolgera' inoltre un'attivita' di tutoraggio nei confronti della Regione Campania, con la quale saranno sviluppate altre iniziative di cooperazione scientifica''.
''E' un'iniziativa straordinaria - spiega Bertini - che cerca di costruire una rete per il trasferimento tecnologico dalla ricerca di eccellenza alle imprese e a nuova imprenditoria nel campo della biomedicina. L'Italia e' carente nel settore del trasferimento tecnologico. Si cerchera' di abbassare le barriere affinche' il mondo delle imprese e quello della ricerca di eccellenza riescano ad interagire in modo proficuo per la crescita economica del terri torio. Si cerchera' di sviluppare progetti congiunti fra le imprese incluse nel progetto per produrre di piu' e meglio, si cerchera' di coinvolgere altre imprese, specie delle regioni meno sviluppate in Italia e in Europa al fine di allargare gli orizzonti di ricerca e di mercato. Tutto cio' al fine di aumentare la competitivita' delle imprese europee per il bene dell'Europa e dell'umanita' intera''.
asca
Notizia del: lun 12 gen, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

14-12-2019
Colpito da un toro, che lo ha spinto contro un muro, nell'azienda ....
14-12-2019
"Domani lavoriamo di nuovo per capire quale Ŕ il modo migliore ....
14-12-2019
Una scossa di magnitudo 3.0 Ŕ stata registrata a 5 km da Barberino ....
14-12-2019
Al via anche in Maremma 'Arcipelago Pulito', progetto sperimentale ....
14-12-2019
E' stato dissequestrato l'impianto della Tecnicart, azienda cartaria ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)