EMPOLI: BATTISTINI (CGIL), SIAMO ALL'ALLARME ROSSO
Anche Mario Batistini, segretario della Cgil, conferma che la crisi economica incombe anche nell’Empolese-Valdelsa. «In questo momento - dichiara - siamo in una fase di crisi crescente, basta pensare alle aziende che falliscono, ai negozi che chiudono i battenti, al personale in cassa integrazione e al precariato con i contratti di lavoro a termine. Molte persone - continua Batistini - si trovano nuovamente iscritte ai centri di collocamento, a causa delle aziende che purtroppo falliscono sempre più facilmente e chi lavora vive nell’incertezza perché magari si trova in cassa integrazione». Ma le difficoltà non finiscono qui: troppi - rileva ancora il segretario della Cgil - sono i giovani con contratti a termine, che spesso non vengono rinnovati e molti sono i laureati senza esperienza che non riescono a trovare una collocazione nel mercato del lavoro. «Inoltre possiamo anche ipotizzare la tendenza da parte di chi cerca lavoro ad accontentarsi sempre di più, accettando impieghi non conformi ai propri desideri e alle proprie qualifiche e magari anche poco redditizi». Nonostante la crisi il mercato del lavoro va avanti, soprattutto in alcuni settori come, per citare degli esempi, il settore alimentare e quello turistico. «E’ nostro compito - aggiunge il sindacalista - individuare delle possibili soluzioni per uscire dalla crisi. Credo che su un territorio come il Circondario empolese-valdelsa sia necessario innanzitutto favorire l’aggregazione delle aziende. L’Empolese è caratterizzato da molte aziende, ma si tratta in maggioranza di piccole entità, che per superare una crisi economica hanno come unica possibilità quella di aggregarsi con altre piccole aziende che lavorano nello stesso settore. Inoltre è fondamendale compiere ricerche di mercato e capire su quali settori è meglio investire in questo periodo (mi riferisco per il momento soprattutto al turismo e al settore alimentare). Un altro consiglio è puntare sulla qualità, del prodotto e del personale. E si dovrebbero favorire investimenti nella ricerca, anche attraverso sostegni pubblici». (e.b.)
DA IL TIRRENO
Notizia del: dom 25 gen, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

06-12-2019
Ribadita dal Tribunale di Milano la sentenza di primo grado di ....
06-12-2019
Francesco, 86 anni, ha bisogno di qualcuno presente nei momenti ....
06-12-2019
Appuntamento a Piazza Santi Apostoli. Sono previsti gli interventi ....
06-12-2019
Aboca entra a far parte di Toscana Pharma Valley, la rete di ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)