CRISI: AMMORTIZZATORI, ACCORDO TRA GOVERNO E REGIONI

E' stato raggiunto poco dopo mezzanotte l'accordo tra Governo e Regioni sugli ammortizzatori sociali. Grande soddisfazione da parte del ministro Raffaele Fitto. Per Vasco Errani, presidente delle Regioni, è un accordo molto importante.

L'intesa raggiunta in nottata, che è composta da 14 punti per quanto riguarda i temi del sostegno al reddito e la politica attiva del lavoro, più due punti che riguardano il fondo aree sottosviluppate e la nettizzazione dei fondi da non conteggiare nel patto di stabilità, dovrà essere formalmente approvata nella sede della Conferenza Stato - Regioni. Secondo il presidente delle Regioni Errani, l'intesa costituisce "un accordo e un passo importante" perché si potranno sostenere i lavoratori che non hanno protezioni e ha dimostrato la serietà con la quale le Regioni hanno stimolato il governo per dare una risposta a un problema così serio. Il ministro Fitto ha ricordato che l'intesa mette in moto 8 miliardi di euro, nell'ambito delle iniziative che il governo sta conducendo per contenere la crisi, sulla base di precise esigenze dei lavoratori. E' stata una trattativa lunga e complessa, ha aggiunto,e quindi la sua conclusione porta molta soddisfazione.(ANSA).

Notizia del: ven 13 feb, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

27-05-2020
Alla Regione Toscana sono stati assegnati più di 21 milioni di ....
27-05-2020
Prende il via oggi, mercoledì 27 maggio, la nuova piattaforma ....
27-05-2020
Ventisette anni fa un’esplosione sconquassò quella che ....
27-05-2020
“Apprendiamo che è arrivato il via libera del Cda di Intesa ....
27-05-2020
La Flc Cgil Firenze: “Siamo sconcertati dalle parole del ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)