LAVORO: SFRUTTAMENTO CLANDESTINI, ARRESTI TRA EMPOLI E PRATO
Vivevano e lavoravano in condizioni igieniche e sanitarie precarie all'interno della confezione in cui erano impiegati. Per questo il titolare della ditta, un cinese di 35 anni, è stato arrestato dai carabinieri di Empoli intervenuti dopo aver ricevuto segnalazioni da parte di alcuni cittadini. L'accusa èdi sfruttamento della manodopera clandestina. Da quanto si è appreso, nel laboratorio lavoravano diversi orientali, di cui 5 privi di regolare permesso di soggiorno, tutti denunciati. Nella stessa operazione sono state sequestrate 20 macchine da cucire. I militari hanno posto i sigilli all'immobile che risulta di proprietà di una donna italiana. Controlli contro lo sfruttamento della manodopera clandestina sono stati effettuati anche in cinque laboratori di Prato dove i carabinieri hanno arrestato una cinese titolare di un opificio e due suoi connazionali, risultati clandestini. La donna, 27 anni, avrebbe favorito la permanenza di immigrati senza permesso di soggiorno in Italia. Denunciati per lo stesso reato anche altri 5 imprenditori cinesi di età compresa fra i 47 e i 37 anni. Gli stessi, insieme a un altro di 40 anni, sempre di nazionalità cinese, hanno ricevuto un'altra denuncia per violazione delle norme urbanistiche. I militari erano accompagnati dai vigili del fuoco, da personale dell'Asl 4 e della Polizia Municipale. Sequestrati inoltre 58 macchinari e rimosse 13 bombole di gpl ritenute pericolose. Nell'operazione sono stati denunciati anche altri 18 clandestini cinesi. Sempre a Prato un altro cinese quarantunenne é stato denunciato dai Nas dei carabinieri di Firenze per le gravi carenze igieniche riscontrate nel suo furgone adibito a chiosco per la vendita e somministrazione di alimenti e bevande nella zona del Macrolotto. All'interno del mezzo, fra carne, piadine e verdure, sono stati trovati escrementi di animale, oltre a un topo morto dentro a un cassonetto per i rifiuti posto nelle vicinanze del chiosco frequentato da numerosi clienti sia italiani che cinesi.
Notizia del: ven 13 feb, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

20-06-2020
E’ passato un mese oramai dalla temuta apertura integrale ....
20-06-2020
Il primo contratto industriale nella crisi Covid 19, Sindacati: ....
19-06-2020
"Da anni il Pd lavora per la corretta gestione del ciclo dei ....
19-06-2020
"Il Consiglio di Stato respinge il ricorso della Edison verso ....
19-06-2020
Si Ŕ insediato oggi il tavolo di coordinamento per la realizzazione ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)