SERRAVEZZA (LU): SCIOPERO OPERAI CAVA LANDI PER STIPENDI ARRETRATI E SICUREZZA
 Gli operai della cava Landi Giocondo hanno incrociato le braccia per quattro ore nella giornata di ieri, alla fine del turno lavorativo. «La protesta dei lavoratori - dice Leonardo Quadrelli, segretario provinciale della Fillea Cgil - va avanti ormai da più di tre mesi. Trovo preoccupante questa situazione anche perché tutti i tentativi di mediazione sindacale fatti con l’azienda per trovare una soluzione, sia ai pagamenti degli stipendi, sia per concertare soluzioni per lavorare in sicurezza in un inverno terribile per le condizioni climatiche come questo, non hanno portato soluzioni. Anzi, hanno scatenato una raffica di provvedimenti disciplinari. L’ultimo è particolarmente pericoloso perchè in un giorno di ghiaccio, (secondo i lavoratori),era pericolosissimo lavorare; hanno chiesto la possibilità di usare la cassa integrazione per maltempo prevista dalla legge, ma sono stati puniti con un giorno di sospensione. È meglio estrarre un blocco di meno ma lavorare in condizioni di assoluta sicurezza». Nel loro volantino, gli operai chiariscono ulteriormente le ragioni dello sciopero. «Ancora una volta al 18 del mese, non abbiamo ancora ricevuto lo stipendio. Questa situazione perdura da parecchi mesi e la situazione è divenuta insostenibile. I responsabili aziendali invece di scusarsi per il disagio arrecatoci, usano un atteggiamento arrogante nei nostri confronti. Negli ultimi mesi sei operai sono stati subissati di lettere di contestazione e seguenti provvedimenti disciplinari, a nostro parere senza ragione, ma ci pare esclusivamente per creare un clima di tensione. Infine - conclude Quadrelli -, una mattina in cui c’era ghiaccio in cava, abbiamo ritenuto non esserci le condizioni minime di sicurezza per lavorare e non abbiamo lavorato: ci hanno punito con un giorno di sospensione dal lavoro senza stipendio. Pertanto d’ora in avanti in situazioni simili, ad aziende e preposti, chiederemo di assumersi specifica responsabilità scritta per incidenti causati dal ghiaccio». Simone Tonini DA IL TIRRENO
Notizia del: ven 20 feb, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

12-12-2019
Al via la procedura per la costruzione del nuovo ospedale di ....
12-12-2019
“Gli asili nido non sono un percorso educativo garantito ....
12-12-2019
Landini partecipa alle iniziative nell'anniversario della strage. ....
12-12-2019
Tania Scacchetti dal palco romano nella seconda giornata di mobilitazione ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)