ENERGIA: IMPRESE PREOCCUPATE CONSEGUENZE ACCORDO SEPARATO INVITATE CONVEGNO CGIL CISL UIL DI CATEGORIA
Assoelettrica, Confindustria energia,Federutility e sindacati domani a confronto alla ricerca di un dialogo possibile sulla riforma del modello contrattuale. La mancata firma della Cgil all'accordo controfirmato a palazzo Chigi il 22 gennaio scorso, infatti, preannuncia un'apertura della stagione di rinnovi contrattuali particolarmente turbolenta. Il timore e' che si inneschi tra Cgil, Cisl e Uil una rincorsa a alla "massimizzazione" delle richieste la' dove, invece, ci sarebbe bisogno di un interlocutore sindacale unico. Una prospettiva che preoccupa le aziende che operano in questo comparto. Da qui la ricerca ad un dialogo alternativo.
E' dunque in attesa che si chiarisca il quadro nazionale delle relazioni tra le parti sociali, che siederanno domani, allo stesso tavolo, in un convegno dall'esplicito titolo "relazioni sindacali: nell'energia si lavora per il dialogo", le associazioni imprenditoriali che rappresentano l'intero mondo delle aziende energetiche, della produzione e della distribuzione e il Caes, il sindacato europeo. In platea invitati anche i segretari nazionali di categoria di Cgil, Cisl e Uil.

Notizia del: lun 23 mar, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

26-05-2020
"Vediamo i dati giorno per giorno: abbiamo retto bene le aperture ....
26-05-2020
Il presidente federale tedesco Frank-Walter Steinmeier ha conferito ....
26-05-2020
I cinque maggiori sindacati del settore (Flc Cgil, Cisl Scuola, ....
26-05-2020
Oggi sciopero e presidio con Fiom-Cgil e Nidil-Cgil Firenze davanti ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)