GLI AMMNISTRATORI TOSCANI AL FIANCO DI CHI PAGA PIU' DEGLI ALTRI LA CRISI PIOGGIA DI ADESIONI ALLA MANIFESTAZIONE DEL 4
Gli amministratori Toscani stanno al fianco di chi sta pagando il prezzo della crisi, a fianco dei lavoratori e dei pensionati che negli anni hanno visto ridursi il loro potere di acquisto, di chi ha perso il lavoro o di chi sta per perderlo, dei cassintegrati, dei precari, degli immigrati, sono queste le ragioni che li hanno indotti ad aderire alla grande manifestazione nazionale in programma il 4 aprile a Roma al Circo Massimo.
Al momento hanno manifestato la propria condivisione alla mobilitazion della Cgil per indurre il governo a mettere in campo inziative forti ed eccezionali perchè grave ed eccezionale è la crisi che attanaglia il paese, 16 fra sindaci dei comuni capoluoghi e presidenti di provincia [elenco degli uni e degli altri in file allegato]. Continuano ad arrivare, sono già decine e decine, quelle dei sindaci non capoluogo.
Una lista molto lunga aperta dal vicepresidente del senato Vanninno Chiti e dal presidente della regione Claudio Martini. Non si contano poi le adesioni di assessori, consiglieri comunali e provinciali.
Non stupiscono tante adesioni; gli amministratori regionali e locali, infatti, sono ogni giorno in prima linea nella gestione delle difficoltà e nella complesssa opera di governo che questa fase esige. La scelta effettuata dal governo di tagliare in investimenti pubblici e di ridurre i trasferimenti a comuni e regioni, dalla sanità, alle politiche sociali, alla scuola, pone e porrà ancora nei prossimi mesi, quando la crisi raggiugerà il suo culmine, serie difficoltà.
“ Ringrazio tutti per l'adesione alla nostra inziativa”, dichiara Alessio Gramolati segretario generale della Cgil Toscana, “sapevo e sapeva la Cgil di non essere sola nel paese e in Toscana, le adesioni che ci sono arrivate e continuano ad arrivare ci spronano ad intensificare la nostra azione. Con queste premesse l'appuntamento del 4 aprile a Roma si trasformerà in una grande manifestazione che potrà contare sulla sensibilità sociale, la voglia di partecipazione dei toscani tutti, ammnistratori ed ammnistrati”.
Fra le tappe di avvicinamneto al 4 aprile da segnalare una cena di adesione e di sostegno, in programma per lunedì sera 30 marzo alle ore 20, al Circolo vie Nuove in viale Giannotti, 15 a Firenze [locandina invito in file allegato], organizzata in collaborazione con ARCI Toscana. Sarà anche quella un'occasione per aderire alle inziative della Cgil, alle ragioni che guidano l'azione.
nb
Notizia del: sab 28 mar, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-02-2020
“Oggi si Ŕ svolto presso la sede di Confindustria a Roma ....
19-02-2020
La vertenza delle ex lavoratrici Piaggio, che da giorni 'occupano' ....
19-02-2020
Assunzioni di personale, contratti prorogati, nuova foresteria ....
19-02-2020
La rsu e le organizzazioni sindacali di Rimateria hanno deciso ....
19-02-2020
Presidio dei lavoratori Alp, oggi a Livorno sotto la sede dell'AutoritÓ ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)