CGIL: ALLARME DISOCCUPAZIONE IN VAL DI MAGRA
La crisi economica inizia a farsi pesante coinvolgendo vari settori della produttività. Dalla piccola impresa agli artigiani passando per un commercio in chiara difficoltà: i conti sono in rosso ed i posti di lavoro saltano. Rispetto allo scorso anno la domanda di disoccupazione ordinaria e ridotta (oggi tra l’altro è l’ultimo giorno utile per presentare richiesta all’ufficio di Sarzana) nella nostra vallata è passata da 1500 richieste ad oltre 2300. Raddoppiate le richieste di mobilità: dalle 42 domande di un anno fa si è già ad oltre cento. Dati molto preoccupanti che colpiscono indistintamente vari settori della produttività locale, anche quelli apparentemente più sicuri. Come quello di 14 dipendenti di uno studio di consulenza licenziati di punto in bianco. La loro opera professionale infatti era strettamente legata al lavoro di imprese, non solo della Provincia, che hanno chiuso per mancanza di lavoro. La crisi che ha colpito le fabbriche apuane ha avuto riflessi anche nella nostra zona coinvolgendo dipendenti ed indotto. La Cgil lancia un grido d’allarme individuando però anche le possibili soluzioni. Il responsabile Sarzana Val di Magra, Davide Fazioli, punta dritto all’obiettivo: velocizzare l’avvio delle grandi opere. «Diventa indispensabile mettere a frutto la programmazione del passato — spiega Davide Fazioli — per ricreare un indotto professionale utile a risollevare le sorti dell’economia provinciale. Mi riferisco ai progetti da tempo allo studio, molti dei quali finanziati, che inspiegabilmente non partono. Sapete quanti posti di lavoro potrebbero nascere realizzando i 40 chilometri della terza corsia Salt? E lo stesso discorso vale per la riqualificazione di via Brigata Muccini ed il Progetto Marinella. E’ arrivato il momento di fare e non ci sono alternative. Superate tutte le valutazione ambientali, ascoltati comitati e le varie parti in gioco, espletate le pratiche tipiche di approvazione di un progetto occorre poi dare il via. Solo in questo modo l’economia ed il mondo del lavoro tornerebbero a girare. Intorno ad un piano infatti lavoraro migliaia di persone, con le proprie attività e professionalità diverse».

L’UFFICIO della Cgil di Porta Parma ogni giorno è meta di pellegrinaggio di giovani e padri di famiglia alle prese con il problema del lavoro. «La mancanza di un’occupazione oppure il venir meno improvviso di un reddito — continua Fazioli — comporta problematiche enormi nelle famiglie, costrette a rivolgersi ai servizi sociali per un aiuto. Nel 2008 in Val di Magra sono state presentate 379 domande di contributi per un totale di 250 mila euro versati dallo Stato attraverso i Comuni. Ma questi finanziamenti verranno ridotti del 30% nonostante le richieste siano già adesso superiori. Come sindacato abbiamo chiesto ai Comuni di mantenere comunque i servizi di assistenza e, in più, di istituire un Fondo Emergenze per andare incontro alle famiglie che hanno bisogno di contributi per i pagamenti delle utenze ma anche per la spesa alimentare. Sappiamo che alcuni inquilini delle case Arte di edilizia popolare non riescono a pagare l’affitto mensile nonostante i costi ridotti. E questo è un indice molto preoccupante». La Cgil preparando la manifestazione di sabato a Roma organizzando pullman ed un treno speciale in partenza dalla stazione centrale della Spezia con fermata a Sarzana,
Massimo Merluzzi da La Nazione
Notizia del: mar 31 mar, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-02-2020
“Oggi si Ŕ svolto presso la sede di Confindustria a Roma ....
19-02-2020
La vertenza delle ex lavoratrici Piaggio, che da giorni 'occupano' ....
19-02-2020
Assunzioni di personale, contratti prorogati, nuova foresteria ....
19-02-2020
La rsu e le organizzazioni sindacali di Rimateria hanno deciso ....
19-02-2020
Presidio dei lavoratori Alp, oggi a Livorno sotto la sede dell'AutoritÓ ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)