TOSCANA: CGIL, 240 MILA AL VOTO IN CONSULTAZIONE CONTRATTI E 96% NO

Alla consultazione sulla riforma dei contratti in Toscana hanno partecipato quasi 240 mila lavoratori e il 96,54% ha detto no.
E' quanto emerge dai dati diffusi dalla Cgil Regionale.
La partecipazione maggiore si e' registrata nella provincia di Firenze con oltre 66 mila personementre la piu' bassa a Grosseto (9.131). Nel corso di cinque settimane sono state tenute 4.895 assemblee contro le 4.801 tenute per l'accordo sul Welfare del 2007.
''Di questi - ha detto Emanuele Berretti, responsabile organizzazione della Cgil Toscana - non tutti sono iscritti della Cgil, anzi hanno votato anche molti altri lavoratori''.
Tra le aziende, i 'No' all'accordo sono stati il 99,15 alla societa' di autotrasporti Linea (con 118 votanti, di cui 61 iscritti alla Cgil) e il 96,76 % alla Asl di Pistoia (con 1.671 votanti di cui 856 iscritti Cgil). Piu' bassa la percentuale alla Pirelli Tyre di Figline Valdarno in provincia di Firenze dove il 'No' ha riportato il 77,49% di consensi con 235 votanti di cui 116 iscritti alla Cgil.
''Auspichiamo - ha detto Emanuele Berretti, responsabile organizzazione della Cgil Toscana - che delle ragioni di queste persone si tenga conto al momento di siglare gli accordi''

asca

Notizia del: gio 02 apr, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

03-04-2020
Arriva un premio economico da 38 milioni di euro per gli operatori ....
03-04-2020
La Regione Toscana ha prorogato la validitÓ dei tagliandi Isee-Tpl ....
03-04-2020
Un appello per chiedere, oltre alle misure di sostegno economico, ....
03-04-2020
“Stiamo venendo a conoscenza di inaccettabili discriminazioni ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)