Vigili del fuoco. Cgil-Fp, no a uso strumentale della divisa a scopo elettorale

“No all’uso strumentale della divisa dei Vigili del fuoco a scopo elettorale”. A chiederlo sono la Cgil nazionale e la Funzione pubblica Cgil Vigili del fuoco, nel denunciare due recenti casi. “La propaganda di Salvini fa scuola”, spiega il sindacato: “Non solo il ministro, il ‘vizio’ di indossare divise a fini propagandistici influenza altri esponenti della Lega. Al comune di Spinea, in provincia di Venezia, il candidato della Lega al consiglio comunale Marcello Gavagnin, a sostegno della candidatura a sindaco di Martina Vesnaver, diffonde santini e video elettorali indossando la divisa di Vigile del fuoco”.
Facendo leva sulla sua professione, fanno sapere Cgil e Fp Cgil Vvf, “Gavagnin viola il regolamento di servizio piegando il corpo a propaganda politica”. Ma non solo, il sindacato punta il dito anche contro una recente iniziativa che ha visto coinvolto il sottosegretario agli interni Stefano Candiani. “Sempre in termini di speculazione politica - affermano - il sottosegretario al Viminale Candiani, nonché esponente della Lega, ha partecipato lunedì scorso a Torino a un convegno, organizzato dal carroccio, radunando intorno a un tavolo Vigili del fuoco in divisa”.
Per queste ragioni, proseguono Cgil e Vigili del Fuoco, “sosteniamo le iniziative parlamentari assunte dal Pd e da Leu che hanno depositato due interrogazioni parlamentari, indirizzate al ministro dell’Interno Salvini, per denunciare quanto accaduto a Spinea. Il ‘Regolamento di servizio del corpo nazionale dei vigili del fuoco’ richiama, infatti, tra i doveri generali del personale, la massima diligenza nell'uso e nella custodia dei dispositivi di protezione individuale, tra i quali rientra l’uniforme da intervento, e dispone di non avvalersi di quanto è di proprietà dell'amministrazione per ragioni che non siano di servizio. Quando a noi viene impedito di manifestare in piazza per denunciare lo stato in cui versa il corpo, c’è chi utilizza l’uniforme a scopi elettorali e inevitabilmente di parte”. da rassegna.it

Notizia del: mar 21 mag, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

30-05-2020
Con domenica 31 maggio terminerÓ la distribuzione gratuita delle ....
30-05-2020
Popolazione italiana rimasta senza protezioni adeguate La concentrazione ....
30-05-2020
Via libera dal vertice di governo di ieri sera alla riapertura ....
30-05-2020
Una maratona di lettura della Costituzione italiana, con contributi ....
30-05-2020
Sull'Italia sta per arrivare una pioggia di miliardi europei. ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)