Scoperti boscaioli in 'nero', denunce nel Fiorentino Cc Forestali, fenomeno sempre più diffuso per via luoghi impervi

I carabinieri forestali hanno denunciato due operai albanesi e il titolare di una ditta di taglio boschivo di Gambassi Terme (Firenze) per lavoro nero e irregolarità legate ai permessi di soggiorno. L'azienda è stata sanzionata per 4.500 euro per aver dato lavoro ai due addetti, entrambi di nazionalità albanese e irregolari in Italia, oltre che per omissione degli obblighi relativi al tesserino di identificazione e irregolarità riscontrate sul taglio boschivo. I forestali hanno eseguito un controllo durante un taglio boschivo in corso, senza riuscire a ottenere dalle persone controllate i documenti legati all'attività che stavano svolgendo per il proprio datore di lavoro, acquirente del bosco stesso. "Si riscontra sempre più spesso - spiegano i carabinieri forestali di Firenze - l'impiego di persone irregolari nei cantieri forestali per la natura stessa del luogo di lavoro impervio e poco visibile, che consente di coprire posizioni non lecite, come la mancanza del permesso di soggiorno".(ANSA).

Notizia del: gio 22 ago, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

21-02-2020
Un anno di lavori e 20 milioni di investimento per pavimentare ....
21-02-2020
Adesso ci sono le condizioni perché nell’impianto di Rimateria ....
21-02-2020
E' un vortice polare che ha raggiunto valori da record il responsabile ....
21-02-2020
Antonella Giachetti è la nuova presidente di Aidda Toscana, l'associazione ....
21-02-2020
In Toscana la spesa farmaceutica è calata notevolmente dal 2016 ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)