Incidenti lavoro: Livorno, ferito direttore macchine di una nave. Cade da ponteggio, grave un operaio nel grossetano

Incidente sul lavoro nel porto di Livorno dove il direttore di macchine di una nave chimichiera, la Valle di Nervion, è rimasto ferito ad una mano, probabilmente a causa della rottura di un tubo ad alta pressione. Lo conferma la capitaneria di porto di Livorno. L'incidente è avvenuto nelle prime ore di oggi all'interno della nave che si trova nello scalo livornese. L'uomo, un 41enne originario di Procida (Napoli), è stato dapprima trasportato all'ospedale di Cisanello (Pisa) e successivamente trasferito in a Firenze. (ANSA).

Grave incidente nel porto di Livorno

La vittima è un marittimo che lavorava a bordo di una nave, trasportato d'urgenza in ospedale con una ferita alla mano. Cgil: "La struttura va resa subito più sicura. Le nostre richieste sulla prevenzione sono rimaste lettera morta"
Un incidente sul lavoro è avvenuto intorno alle 4,15 nel porto di Livorno: la vittima è un marittimo che lavorava a bordo della nave Valle di Nervion. Un'imbarcazione di costruzione recente, risalente 2004, adibita a trasporti petrolchimici e lunga 175 metri. Il lavoratore ha riportato una grave ferita ad una mano ed è stato trasportato d'urgenza prima presso l'ospedale di Pisa, poi trasferito a Firenze.

A commentare l'accaduto sono Patrizia Villa, della segreteria confederale Cgil provincia di Livorno con delega alla sicurezza, e Agostino Salza, segreteria Filt Cgil provincia di Livorno: "Non abbiamo notizie certe sullo stato di salute e stiamo cercando di contattarlo per offrire il nostro sostegno - spiegano i sindacalisti -. Pare che comunque l'arto sarà salvato. L'ambulanza chiamata immediatamente ha impiegato circa mezz'ora-quaranta minuti prima di intervenire (e certo non è una responsabilità del personale del pronto soccorso)".

L'incidente è avvenuto in un orario nel quale il traffico è molto ridotto e il ponte aperto, quindi transitabile. "Se fosse avvenuto di giorno e in momenti di intenso traffico si sarebbero ulteriormente dilatati i tempi, con grave rischio per la salute e la sopravvivenza di questo lavoratore, ma vale per tutti".

Nell'esprimere la vicinanza al marittimo e alla famiglia, i sindacati ribadiscono le richieste che stanno avanzando "da tempo". In particolare, chiedono che venga predisposto un punto di primo soccorso 24 ore in porto anche in considerazione del traffico passeggeri e delle interferenze gravissime fra merci e passeggeri; un presidio antincendio data la presenza di tante attività ad alto rischio. "Come in ogni porto che si rispetti che voglia trasmettere sicurezza a chi ci transita - spiegano -. Ogni volta pare che la richiesta venga condivisa e ogni volta resta lettera morta, pare principalmente per problemi economici. Ribadiamo invece che la vita e la sicurezza sono al primo posto nella scala dei valori, da qualunque angolatura si voglia leggere".

I sindacalisti quindi concludono: "Siamo stanchi di ripetere le stesse cose, ogni costruzione diventa inutile se resta sulla carta e non diventa fatto. Quanto ancora dovremo aspettare?".

Incidenti lavoro: cade da ponteggio, grave un operaio Nel Grossetano, non è in pericolo di vita
Infortunio sul lavoro questa mattina in un'azienda agricola nel comune di Gavorrano (Grosseto) dove un 26enne di origini straniere, secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, è caduto da un ponteggio da un'altezza di tre metri. L'uomo è stato soccorso dal personale sanitario e trasferito con l'elicottero Pegaso all'ospedale Le Scotte di Siena, non è in pericolo di vita. Sul posto anche i carabinieri e i tecnici della prevenzione sul lavoro dell'Asl.(ANSA).

Notizia del: mer 04 dic, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

24-01-2020
FP CGIL - CISL FP - UIL PA - UNSA - FLP denunciano carenze di ....
24-01-2020
Venerdì 31 gennaio alle ore 16.30 presso l’Auditorium della ....
24-01-2020
Posegue la moblitazione dei 120 dipendenti della Vibac di Vinci, ....
24-01-2020
Un monastero buddista sorgerà nella ex Cava di Poggio alla Penna ....
24-01-2020
“La Regione metterà in campo una task force di professionisti ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)