Rifiuti: dissequestrato impianto cartario a Anghiari Provvedimento al termine delle indagini preliminari

E' stato dissequestrato l'impianto della Tecnicart, azienda cartaria di Anghiari (Arezzo) specializzata nella produzione di imballaggi, al termine delle indagini preliminari per smaltimento illecito di rifiuti liquidi, deposito incontrollato di rifiuti speciali e emissioni maleodoranti. I carabinieri forestali hanno notificato oggi al titolare dell'azienda il provvedimento di dissequestro dello stabilimento. L'azienda aveva sempre negato che si fossero mai creati problemi di inquinamento e parlato di irregolarità amministrative. A sostegno dell'azienda gli operai avevano organizzato un presidio davanti ai cancelli dello stabilimento. L'impianto, è emerso, sta completando il proprio adeguamento per la gestione dei reflui industriali, i rifiuti abbandonati sono stati correttamente smaltiti e il fossato interessato dagli sversamenti illeciti è stato bonificato. (ANSA).

Notizia del: sab 14 dic, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

28-01-2020
La Regione Toscana e il Comune di Piombino chiedono un incontro ....
28-01-2020
Divieto di utilizzo di acqua per uso potabile da pozzi privati ....
27-01-2020
“Nel corso dell’incontro di oggi “Linea D’Appalto”, ....
27-01-2020
“Il rinnovo in tempi certi dei contratti nazionali e regionali ....
27-01-2020
L’ingresso di aria umida e mite in atto nella nostra regione ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)