Conad-Auchan: Cgil, sciopero confermato, oggi presidi ovunque

È confermato lo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori Auchan e Simply per protestare contro Margherita Distribuzione, e la gestione del passaggio della rete di vendita. Oggi, lunedì 23 dicembre incrociano le braccia migliaia di dipendenti della rete francese che ancora non hanno certezze per il futuro. "Più di 3mila esuberi, nessuna conferma sul destino delle sedi e della logistica, troppi lati bui di un piano industriale con tante criticità. Nelle dichiarazioni di Conad mancano i dettagli - afferma Alessio DI Labio segretario nazionale Filcams Cgil - è una vertenza complessa che coinvolge migliaia di lavoratori e l'eccessiva semplificazione di questi giorni non può che aumentare le difficoltà". Per la Filcams Cgil la salvaguardia occupazionale è la priorità: "Ci siamo seduti al tavolo di confronto, e nell'ultimo, quello del 17 dicembre, Conad ha confermato, davanti al Ministero dello Sviluppo Economico, la posizione di chiusura. Se davvero vogliono trattare non possono continuare ad andare dritti per la loro strada senza tener conto della voce dei lavoratori - conclude Di Labio - è indispensabile dare risposte concrete e di prospettiva ed ora che Conad si prenda la responsabilità di questa grande operazione, se davvero, come dice il loro slogan: le persone vengono prima delle cose". (Fonte ANSA).

IL COMUNICATO
È confermato lo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori Auchan e Simply per protestare contro Margherita Distribuzione, e la gestione del passaggio della rete di vendita. Lunedì 23 dicembre incroceranno le braccia migliaia di dipendenti della rete francese che ancora non hanno certezze per il futuro. Più di 3mila esuberi, nessuna conferma sul destino delle sedi e della logistica, troppi lati bui di un piano industriale con tante criticità.
“Nelle dichiarazioni di Conad mancano i dettagli” afferma Alessio DI Labio segretario nazionale Filcams Cgil, “è una vertenza complessa che coinvolge migliaia di lavoratori e l’eccessiva semplificazione di questi giorni non può che aumentare le difficoltà.”
Per la Filcams Cgil la salvaguardia occupazionale è la priorità: “Ci siamo seduti al tavolo di confronto, e nell’ultimo, quello del 17 dicembre, Conad ha confermato, davanti al Ministero dello Sviluppo Economico, la posizione di chiusura. Se davvero vogliono trattare non possono continuare ad andare dritti per la loro strada senza tener conto della voce dei lavoratori” conclude Di Labio, “è indispensabile dare risposte concrete e di prospettiva ed ora che Conad si prenda la responsabilità di questa grande operazione, se davvero, come dice il loro slogan: le persone vengono prima delle cose.”
Video integrale su Youtube: https://youtu.be/sxmNxMy16iA

Notizia del: dom 22 dic, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-02-2020
“Oggi si è svolto presso la sede di Confindustria a Roma ....
19-02-2020
La vertenza delle ex lavoratrici Piaggio, che da giorni 'occupano' ....
19-02-2020
Assunzioni di personale, contratti prorogati, nuova foresteria ....
19-02-2020
La rsu e le organizzazioni sindacali di Rimateria hanno deciso ....
19-02-2020
Presidio dei lavoratori Alp, oggi a Livorno sotto la sede dell'Autorità ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)