Governo. Si sdoppia il ministero: Azzolina alla Scuola, Manfredi all'Università e ricerca

"Occorre separare il comparto scuola dal comparto ricerca e università. Hanno logiche diverse. Mi farò latore della creazione di un nuovo ministero dell’Università e della Ricerca". Lo ha annunciato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante la conferenza stampa di fine anno dopo le dimissioni di Lorenzo Fioramonti. Al dicastero della Scuola andrà Lucia Azzolina, dirigente scolastica, sottosegretario al ministero dell’Istruzione. All’Università e ricerca invece ci sarà Gaetano Manfredi, ingegnere e attuale rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Nomina del nuovo Ministro dell'Università, il messaggio del segretario generale della Cgil Campania
“La nomina del Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e presidente della Crui, Gaetano Manfredi, a Ministro dell’Università e della Ricerca rappresenta quanto di meglio il Paese possa esprimere in competenza, lungimiranza e progettualità.
Il Rettore Manfredi rappresenterà una svolta importante nel mondo della conoscenza ed è un giusto riconoscimento, non solo per la figura sempre a servizio della comunità locale e nazionale, ma anche per la nostra prestigiosa Università. Manfredi per il riscatto dell’Italia e del Mezzogiorno in un campo dove in Europa segniamo il passo
”.

Lo dichiara il segretario generale Cgil Campania Nicola Ricci

Chi è Lucia Azzolina, nuovo ministro della Scuola
Laurea in filosofia, laurea in giurisprudenza, specializzazione all'insegnamento di Storia e Filosofia, abilitazione all'insegnamento con gli studenti diversamente abili, insegnante di scuola secondaria superiore. Lucia Azzolina, nata il 25 agosto 1982, ha 37 anni e - da oggi - è il nuovo ministro della Scuola, come annunciato nel corso della conferenza stampa di fine anno dal premier Giuseppe Conte. Eletta alla Camera dei deputati nella circoscrizione Piemonte 2 con il M5S, è diventata ufficialmente deputato il 19 marzo scorso. Sottosegretario di Stato per l'Istruzione, l'università e la ricerca dal 13 settembre 2019. ora Azzolina prende le redini del Miur 'sdoppiato' dopo le dimissioni di Lorenzo Fioramonti: Gaetano Manfredi sarà invece il nuovo ministro dell'Università e della Ricerca.

Chi è Gaetano Manfredi, nuovo ministro della Ricerca
Gaetano Manfredi, rettore dell'Università Federico II di Napoli, è nato a Ottaviano (Napoli) il 4 gennaio 1964. Si è laureato n Ingegneria nel 1988 presso la Facoltà d'Ingegneria della Federico II con 110/110 e lode. Dal 2000 è professore ordinario in Tecnica delle Costruzioni presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università. Il mandato di rettore scade il 31 ottobre del prossimo anno. E' presidente della Conferenza dei Rettori delle Università italiane (C.R.U.I.) dal 1 ottobre 2015 (nel 2018 secondo mandato per acclamazione).
Manfredi è autore o curatore di 9 libri ed oltre 400 lavori scientifici pubblicati su rivista o presentati a congressi nazionali ed internazionali. - Svolge attività di ricerca di tipo teorico e sperimentale in una serie di campo. E', inoltre, coordinatore e responsabile di numerosi progetti scientifici finanziati dalla Comunità Europea, dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica, dal Ministero delle Attività Produttive, dal CNR, dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e da Aziende e Centri di ricerca Nazionali ed Internazionali

Notizia del: sab 28 dic, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-02-2020
“Oggi si è svolto presso la sede di Confindustria a Roma ....
19-02-2020
La vertenza delle ex lavoratrici Piaggio, che da giorni 'occupano' ....
19-02-2020
Assunzioni di personale, contratti prorogati, nuova foresteria ....
19-02-2020
La rsu e le organizzazioni sindacali di Rimateria hanno deciso ....
19-02-2020
Presidio dei lavoratori Alp, oggi a Livorno sotto la sede dell'Autorità ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)