Lavoro. De Palma (Fiom): parte la mobilitazione perché il Ministero del Lavoro sblocchi la cassa integrazione

“Al Ministero del Lavoro giacciono circa 200 decreti di cassa integrazione che aspettano da più di un mese la sola firma del dirigente per il via libera al pagamento delle indennità per i lavoratori.
Sono circa tre mesi che quella funzione dirigenziale, fondamentale per affrontare le richieste di ammortizzatori sociali, è scoperta in attesa di una nomina da parte della Ministra del Lavoro.
In questi anni, ribadiamo di aver apprezzato il lavoro svolto da dirigenti e funzionari, in una situazione di crisi davvero difficile e complicata e con una progressiva riduzione di organico nella divisione del Lavoro competente per gli ammortizzatori sociali.
La Fiom ritiene urgente e indispensabile procedere rapidamente alle necessarie decisioni del Ministero utili a garantire la professionalità e la competenza che abbiamo sempre trovato nel corso di questi anni.
I lavoratori metalmeccanici che già stanno vivendo una situazione difficile di crisi hanno il diritto di ricevere l’indennità di cassa integrazione secondo quanto previsto dagli accordi. E' inaccettabile che coloro che pagano il conto della crisi economica debbano subire anche la mancanza di tempestività delle scelte di chi ha la responsabilità al Ministero del Lavoro.
La Fiom ove non si sbloccasse nelle prossime ore la situazione avvierà una mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori delle aziende interessate a partire dalla Blutec di Termini Imerese”.
Lo dichiara in una nota Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil
 

Notizia del: ven 17 gen, 2020

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

27-02-2020
Incidente sul lavoro in una segheria di Carrara (Massa Carrara) ....
27-02-2020
Stava cambiando con la gru una lampada dell'illuminazione pubblica. ....
27-02-2020
Con una nota diramata nel pomeriggio di ieri, mercoledì 26 febbraio, ....
27-02-2020
"Ho sentito Pietro Battista, presidente del gruppo Vibac. Nella ....
27-02-2020
Venti settimane in più di integrazione al reddito per lavoratori ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)