Shoah: a Firenze altre 13 pietre d'inciampo Salgono a 24 quelle installate

Firenze accoglie nuove pietre d'inciampo dell'artista tedesco Gunter Deming. Il 23 gennaio ne saranno installate altre 13, dedicate ad altrettante vittime della deportazione nazista e fascista. Saliranno così a 24 le pietre che, incastonate nei marciapiedi, servono a ricordare chi perse la vita a causa del nazifascismo. La prima posa è in programma alle 12.30 in piazza d'Azeglio 12 (in ricordo di Giuseppe Siebzehner e Amalia Koretz) alla presenza del vicesindaco Cristina Giachi e dei rappresentanti della Comunità ebraica di Firenze. Si proseguirà nel pomeriggio in via Bovio (dedicate a Giorgio Levi delle Trezze, Xenia Haya Poliakov e Lucia Levi). Alle 16 cinque pietre saranno apposte in via Marsala (per commemorare Amelia, Augusto, Lucio e Sergio Gallico eGiulia Pacifici) e alle 16.45 tre pietre in piazza delle Cure (in ricordo di Aldo e Giulio Levi e Adriana Castelli). "Le pietre d'inciampo - ha sottolineato la vicesindaca Giachi - sono l'ulteriore dimostrazione di quanto Firenze tenga a coltivare la memoria. Sono i segni del passato che ricordano ferite rimaste aperte nelle comunità ebraica e cittadina".(ANSA).

Notizia del: mar 21 gen, 2020

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

21-02-2020
Un anno di lavori e 20 milioni di investimento per pavimentare ....
21-02-2020
Adesso ci sono le condizioni perché nell’impianto di Rimateria ....
21-02-2020
E' un vortice polare che ha raggiunto valori da record il responsabile ....
21-02-2020
Antonella Giachetti è la nuova presidente di Aidda Toscana, l'associazione ....
21-02-2020
In Toscana la spesa farmaceutica è calata notevolmente dal 2016 ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)