Cgil: cancellare subito discriminazioni per buoni spesa

“Stiamo venendo a conoscenza di inaccettabili discriminazioni da parte di alcune amministrazioni nell’erogazione dei buoni spesa - dichiarano i segretari confederali della Cgil Rossana Dettori e Giuseppe Massafra. - Chiediamo l’immediata eliminazione di ogni disposizione comunale che ponga criteri di accesso o prioritÓ alle misure per garantire generi di prima necessitÓ a chi Ŕ duramente colpito dalla crisi, a esclusione di quelli legati alla condizione di bisogno del nucleo familiare”.
Ci sono persone in condizioni di indigenza che in questa fase emergenziale rischiano di finire in situazioni di maggiore marginalitÓ. Sono gli stranieri privi di titolo di soggiorno, per esempio, e i senza fissa dimora, non pi¨ raggiungibili neanche da quelle forme di sostentamento garantite prima dell'emergenza. Anche a loro dovrebbero essere garantiti i buoni spesa introdotti in seguito all’ordinanza della Protezione civile del 29 marzo per supportare i bisogni alimentari delle persone.
Per la Cgil “Ŕ una responsabilitÓ dello Stato, in tutte le sue articolazioni, occuparsi di chi Ŕ pi¨ in difficoltÓ e in questo momento rischia di essere lasciato solo”. Per Dettori e Massafra “devono quindi essere eliminati i requisiti di cittadinanza e/o residenza richiesti da alcune amministrazioni, in quanto oltre a essere al di lÓ di ogni limite di decenza, sono anche privi di ogni fondamento in un periodo in cui tante persone sono impossibilitate a muoversi dalle misure restrittive in atto, anche per tornare al proprio comune di residenza”. da rassegna.it

Notizia del: ven 03 apr, 2020

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

31-05-2020
Dall'"oca in quarantena" all'"oca in fase 2": Ŕ giÓ pronto il ....
31-05-2020
Dall'inizio dell'epidemia sono 10.104 i casi di positivitÓ al ....
31-05-2020
"Tutte le risorse possibili devono essere messe sul Sistema sanitario ....
31-05-2020
RipartirÓ dalle edicole, a partire dal 5 giugno, la distribuzione ....
31-05-2020
L'emergenza per il Coronavirus "ha generato nuove povertÓ, anche ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)