ATAF: ADESIONE SCIOPERO 90%, CONSEGNATO 'TAPIRO' A SINDACO
Un 'tapiro', sulla falsa riga di quelli usati dalla trasmissione televisiva 'Striscia la notizia', al sindaco uscente di Firenze e candidato alle europee Leonardo Domenici. Lo hanno consegnato oggi i lavoratori di Ataf in occasione di una manifestazione organizzata nell'ambito di uno sciopero unitario di 24 ore che secondo i sindacati vede un'adesione del 91%, e del 90% per l'azienda. Lo sciopero è stato indetto contro la disdetta degli accordi aziendali. Il tapiro è stato lasciato davanti alla sede del comitato elettorale di Domenici, chiusa al momento della visita di lavoratori e sindacalisti. "Abbiamo voluto 'ringraziare' in modo ironico Domenici - spiega Alessandro Nannini dei Cobas - per il lavoro svolto per i cittadini di Firenze e per i lavoratori Ataf". Alla manifestazione, è stato spiegato, hanno partecipato 600 lavoratori che in corteo hanno sfilato dalla sede dell'azienda al vicino comitato elettorale di Domenici dove hanno organizzato un breve presidio. "La sede era chiusa - ha spiegato ancora Nannini - abbiamo lasciato lì il tapiro e appeso uno striscione con scritto 'ti eri incatenato accidenti a chi ti ha liberato'. Lo sciopero di oggi vuol essere un segnale per il futuro sindaco, chiunque sia, perché deve sapere che la dirigenza di questa azienda deve andare a casa e che i lavoratori non sono più disposti a pagare per la cattiva gestione dei manager". Secondo Americo Leoni della Faisa Cisal "vogliamo far capire ai cittadini che la colpa dei disservizi non è dei lavoratori Ataf e che questo sciopero non è per avere più soldi. Da tempo chiediamo busvie e maggiori servizi per i lavoratori, e l'unica cosa che fa l'azienda è invece disdire gli accordi aziendali. Velocizzando la velocità commerciale degli autobus farebbe fidelizzare più passeggeri e permetterebbe a Ataf di guadagnare tre milioni di euro in più e avere il bilancio più che in pareggio". Per il segretario generale della Fit-Cisl Toscana Stefano Boni è necessario "in questa fase, riaprire il tavolo delle trattative per un confronto serio e trovare le soluzioni più adeguate per uscire dalla crisi. La dirigenza deve fare un passo indietro e mettersi a trattare e la politica deve intervenire". I sindacati hanno criticato l' azienda anche per l' informazione sullo sciopero e sostengono che non sono stati appessi alle fermate in maniera sufficiente i volantini per avvertire i cittadini e questo potrebbe portare a una nuova multa. Al momento, secondo i vigili urbani, lo sciopero non sta creando particolari ripercussioni sul traffico che potrebbe però subire qualche disagio in serata. (ANSA).
Notizia del: gio 28 mag, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

20-06-2020
E’ passato un mese oramai dalla temuta apertura integrale ....
20-06-2020
Il primo contratto industriale nella crisi Covid 19, Sindacati: ....
19-06-2020
"Da anni il Pd lavora per la corretta gestione del ciclo dei ....
19-06-2020
"Il Consiglio di Stato respinge il ricorso della Edison verso ....
19-06-2020
Si Ŕ insediato oggi il tavolo di coordinamento per la realizzazione ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)