INTERCETTAZIONI: FUNZIONARI POLIZIA, VIETATE MICROSPIE PER INDAGINI
Con l'approvazione, dell'emendamento del Governo nell'ambito del ddl sulle intercettazioni, che consente l'intercettazione di comunicazioni solo in presenza di un ''fondato motivo di ritenere che nei luoghi ove e' disposto si stia svolgendo l'attivita' criminosa'' avra' come primo risultato quello di non consentire piu' l'utilizzo di microspie. E' quanto denuncia il segretario nazionale dell'Anfp, Associazione nazionale funzionari di polizia, Enzo Marco Letizia che torna a criticare il provvedimento della maggioranza.
''Siamo certi che ieri sera - ha aggiunto Letizia - hanno brindato assassini, usurai, estortori, rapinatori, spacciatori e trafficanti di droga, e percio' auspichiamo che il Senato gli faccia ingoiare bocconi amari''. asca


Notizia del: ven 12 giu, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

24-01-2020
FP CGIL - CISL FP - UIL PA - UNSA - FLP denunciano carenze di ....
24-01-2020
Venerdì 31 gennaio alle ore 16.30 presso l’Auditorium della ....
24-01-2020
Posegue la moblitazione dei 120 dipendenti della Vibac di Vinci, ....
24-01-2020
Un monastero buddista sorgerà nella ex Cava di Poggio alla Penna ....
24-01-2020
“La Regione metterà in campo una task force di professionisti ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)