MANOVRA: PRECARI CHE HANNO CAUSA AVRANNO SOLO INDENNIZZO PER IL SINDACATO LA NORMA E' INCOSTITUZIONALE
Brutte notizie per i precari che hanno una causa in corso per chiedere al giudice il posto fisso. Il Governo, nel maxiemendamento presentato al Senato, stabilisce: "Con riferimento ai soli giudizi in corso alla data di entrata in vigore della presente disposizione, e fatte salve le sentenze passate in giudicato, in caso di violazione delle disposizioni di cui agli articoli 1, 2 e 4, il datore di lavoro e' tenuto unicamente ad indennizzare il prestatore di lavoro con un'indennita' di importo compreso tra un minimo di 2,5 ed un massimo di 6 mensilita' dell'ultima retribuzione globale di fatto, avuto riguardo ai criteri indicati nell'articolo 8 della legge 604/66 e successive modificazioni". Rispetto al testo approvato dalla Camera, scompare ogni riferimento all'articolo 1419, primo comma, del codice civile, che prevede la nullita' di un contratto in caso di nullita' parziale dello stesso. La norma avrebbe reso ancora piu' dura in futuro la vita dei precari e la loro speranza di poter essere assunti a tempo indeterminato. Il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, assicura che la norma, che il Senato approvera' oggi con voto di fiducia, servira' soprattutto a sanare migliaia di contenziosi di precari delle Poste italiane. Il Pd ed i sindacati pensano che la norma sia incostituzionale perche' viola il principio dell'uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge. In pratica verrebbe a crearsi una disparita' fra un precario che ha una causa in corso "alla data di entrata in vigore della legge" ed un precario che aprira' una causa il giorno dopo la data di entrata in vigore della legge. Con ogni probabilita' ci saranno ricorsi presso la Corte Costituzionale, che sara' chiamata ad esprimersi.
Notizia del: ven 01 ago, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

30-03-2020
"Negli appalti degli alberghi, addetti senza lavoro e senza ammortizzatori ....
30-03-2020
Ammontano a 21,4 milioni le risorse straordinarie stanziate dal ....
30-03-2020
Senza il reddito di cittadinanza sarebbe esplosa l'emergenza ....
30-03-2020
Stiamo vivendo un periodo eccezionalmente difficile e complesso ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)