LAVORO: SFRUTTAVANO CLANDESTINI, ARRESTATI DUE CINESI
Due imprenditori cinesi di 42 e 43 anni sono stati arrestati, ieri pomeriggio, dai carabinieri di Peretola, a Firenze, nell'ambito di un'operazione volta al contrasto dello sfruttamento della manodopera clandestina. Nei rispettivi opifici di pelletteria situati alla periferia della città e gestiti dai due imprenditori, i militari hanno trovato 13 loro connazionali clandestini impiegati a nero: 12 sono stati denunciati alla magistratura perché sprovvisti di documenti identificativi, mentre uno è stato arrestato in quanto già espulso dal territorio italiano.(ANSA).
Notizia del: gio 23 lug, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-02-2020
“Oggi si Ŕ svolto presso la sede di Confindustria a Roma ....
19-02-2020
La vertenza delle ex lavoratrici Piaggio, che da giorni 'occupano' ....
19-02-2020
Assunzioni di personale, contratti prorogati, nuova foresteria ....
19-02-2020
La rsu e le organizzazioni sindacali di Rimateria hanno deciso ....
19-02-2020
Presidio dei lavoratori Alp, oggi a Livorno sotto la sede dell'AutoritÓ ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)