USURA: TASSI FINO 220%, 2 ARRESTI E SEQUESTRO BENI PER 1 MLN
Due persone arrestate e beni per un milione di euro sottoposti a sequestro finalizzato alla confisca: è il bilancio di un'inchiesta a Prato su usura ed estorsione condotta dalla guardia di finanza e dai carabinieri della città toscana. Secondo quanto reso noto dagli investigatori tra le vittime figurerebbero imprenditori, che a causa di difficoltà economiche connesse alla propria attività, si sarebbero rivolti a canali finanziari collaterali, ritrovandosi poi costretti a pagare per i prestiti ottenuti tassi oscillanti tra il 70 e il 220%. Non sarebbero inoltre mancate intimidazioni e minacce per la restituzione del denaro che in un caso avrebbero portato anche a due episodi di violenza fisica ai danni di un imprenditore. I due arrestati, in esecuzione di misura cautelare, sono entrambi italiani, indagati per concorso in usura ed estorsione. Tra i beni sottoposti a sequestro finalizzato alla confisca ci sono tre appartamenti in provincia di Prato, le quote di quattro società operanti nell'hinterland pratese, 7 auto di grossa cilindrata e 17 polizze assicurative. Sottoposte inoltre a sequestro probatorio disposto dal pm 156 posizioni riferite a circa 25 istituti finanziari. L'inchiesta era partita a marzo. (ANSA).
Notizia del: gio 30 lug, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-02-2020
“Oggi si Ŕ svolto presso la sede di Confindustria a Roma ....
19-02-2020
La vertenza delle ex lavoratrici Piaggio, che da giorni 'occupano' ....
19-02-2020
Assunzioni di personale, contratti prorogati, nuova foresteria ....
19-02-2020
La rsu e le organizzazioni sindacali di Rimateria hanno deciso ....
19-02-2020
Presidio dei lavoratori Alp, oggi a Livorno sotto la sede dell'AutoritÓ ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)