AGLIANA: (PT) OPEARI RECOPLAST SOTTO LA PREFETTURA
Sotto la Prefettura, ieri pomeriggio, i 44 dipendenti della Recoplast per chiedere al rappresentate locale del governo che intervenga sulla situazione dell’azienda aglianese, chiusa dallo scorso novembre e che, in particolare, sia parte attiva nel tentativo di sbloccare le trattative con l’immobiliaria Zenoni, proprietaria dell’area. Si è già fatto avanti un gruppo di imprenditori intenzionati a rilevare l’area, che propongono una partecipazione diretta nella gestione dell’impianto di Vedelago (Treviso) all’avanguardia nello smaltimento differenziato dei rifiuti. L’intera area metropolitana avrebbe bisogno di un impianto di lavorazione e riciclaggio del multimateriale. Condizioni favorevoli per una pronta ripartenza dell’impianto, e invece lo stabilimento è ancora fermo. Il motivo è che l’area è di proprietà dell’immobiliaria Zenoni, i cui soci sono quasi tutti ex soci della Recoplast. «Più di 3 anni fa - spiega Valter Bartolini della Cgil - la Recoplast ha venduto l’area a questa immobiliaria. Quando a marzo la Recoplast è fallita, l’area era già da tre anni di proprietà dell’altra azienda: da troppo tempo perché i giudici potessero revocare il contratto. Gli attuali proprietari adesso al massimo l’affitterebbero». Sono i pratesi Puggelli, Risaliti, Balli, gli imprenditori coinvolti in questo giro di affari. «Persone che hanno alle spalle anche altri fallimenti - continua Bartolini - Puggelli ad esempio mentre faceva fallire la Recoplast stava gestendo anche il concordato preventivo della PlastEuropa Imballaggi di Montemurlo». (m.q.) DA IL TIRRENO
Notizia del: ven 31 lug, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-02-2020
“Oggi si Ŕ svolto presso la sede di Confindustria a Roma ....
19-02-2020
La vertenza delle ex lavoratrici Piaggio, che da giorni 'occupano' ....
19-02-2020
Assunzioni di personale, contratti prorogati, nuova foresteria ....
19-02-2020
La rsu e le organizzazioni sindacali di Rimateria hanno deciso ....
19-02-2020
Presidio dei lavoratori Alp, oggi a Livorno sotto la sede dell'AutoritÓ ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)