AREZZO: INCIDENTE MORTALE SUL LAVORO, CGI CISL UIL PIU' CONTROLLI E COORDINATI LE NORME VANNO APPLICATE
È NECESSARIO un controllo continuo per garantire il rispetto delle norme sulla sicurezza, chiedono le organizzazioni dei lavoratori. «C’è una ritualità, che segue ogni incidente sul lavoro, affermano i tre sindacati, Cgil, Cisl e Uil, e proprio a questa ritualità vorremmo sottrarci. E’ deceduto un uomo di 59 anni, un lavoratore che cominciava a pensare alla sua pensione e ad una vita finalmente tranquilla. Così non è stato. A lui ed al dolore sulla sua famiglia va quindi prima di tutto il nostro pensiero».
«Vogliamo esprimere — dichiarano i sindacati — la nostra piena fiducia nella magistratura: non spetta a noi dare giudizi, tanto meno preventivi, attendiamo quindi l’esito dell’inchiesta». I sindacati invocano azioni concrete: in primo luogo dalla politica ed alle istituzioni, in tempi di crisi si torna a parlare di eccessiva severità delle norme, di farraginosità, di costo eccessivo della sicurezza. «Quando si continua a morire vuol dire che sui spende poco o si spende male. Nel primo caso occorre rafforzare le norme, nel secondo occorre rafforzare professionalità e controlli. Il nostro è purtroppo il paese dall’enorme produzione legislativa ma dalla scarsa capacità di controllarne la reale applicazione. Insistiamo nella necessità di un coordinamento istituzionale affinché il tema della sicurezza non sia frammentato e quindi sostanzialmente lasciato a se stesso o alla buona volontà del singoli».
Il sindaco Giuseppe Fanfani ha espresso il suo cordoglio ai familiari della vittima e ha dichiarato che non è ammissibile per uno Stato civile che avvengano tanti infortuni sul lavoro e tanta gente esponga a rischio la proprio vita per lo svolgimento di attività lavorative, ha invocato inoltre una maggiore responsabilità da parte delle aziende e un maggior controllo da parte delle istituzioni. Anche i consiglieri comunali di Sinistra e Libertà chiedono maggiori controlli per prevenire luttuosi incidenti.
La Cisl si chiede che fine abbia fatto il tavolo provinciale che ha la delega in materia di sicurezza e lo stesso organismo che ha il compito di monitorare la sicurezza nei luoghi di lavoro di cui fanno parte anche gli enti preposti.
Notizia del: ven 31 lug, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

27-02-2020
Incidente sul lavoro in una segheria di Carrara (Massa Carrara) ....
27-02-2020
Stava cambiando con la gru una lampada dell'illuminazione pubblica. ....
27-02-2020
Con una nota diramata nel pomeriggio di ieri, mercoledý 26 febbraio, ....
27-02-2020
"Ho sentito Pietro Battista, presidente del gruppo Vibac. Nella ....
27-02-2020
Venti settimane in pi¨ di integrazione al reddito per lavoratori ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)