PIOMBINO (LI): REVOCATO LO STATO DI AGITAZIONE ALL'ATM
Cgil e Cisl hanno revocato lo stato di agitazione dopo un incontro con l’azienda a cui ha partecipato anche la Uil che non aveva aderito alla protesta. La revoca è arrivata dopo una discussione conclusa con un documento che al primo punto ha l’accordo tra le parti sul fatto «che è obiettivo primario dell’azienda, dei sindacati e dei lavoratori proseguire nel percorso di risanamento e nel perseguimento di una strategia di rilancio e di valorizzazione dell’azienda nell’ambito del sistema di mobilità regionale, rafforzandone il ruolo strategico e di riferimento per l’area geografica servita». Accordo anche «sulla necessità di un confronto costante sui vari temi, a partire da quelli che riguardano più direttamente la qualità e l’organizzazione del lavoro, a quelli sui futuri sviluppi aziendali, alle possibili alleanze, alle dinamiche evolutive del trasporto pubblico locale nella regione». L’intesa riguarda poi «l’opportunità di garantire la migliore agibilità ai rappresentanti sindacali, anche attraverso un accordo sull’assegnazione del monte ore di permesso da ripartire tra le singole sigle, che dovrà essere dinamico in relazione alla fluttuazione annuale del numero di iscritti. L’azienda deve garantire la possibilità di usufruire dei permessi strutturandosi in modo da poter, di norma, far fronte alle richieste, specie per quanto riguarda il personale viaggiante, anche tenuto conto degli incarichi individuali nelle singole organizzazioni». La discussione ha prodotto poi da parte dell’azienda «la garanzia di un’equilibrata ripartizione dei carichi di lavoro tra tutti i settori e tra tutti i reparti, e un migliore equilibrio sull’utilizzo delle risorse umane, con la giusta ricaduta di picchi e flessi spalmata tra tutti i lavoratori in egual misura». Accordo anche «sulla necessità di garantire il turnover in tutti i reparti, dal personale viaggiante a quello amministrativo, a quello di officina e di carrozzeria, in modo da mantenere buona occupazione sul territorio e un’azienda solida ed efficiente». Infine le parti hanno convenuto «sulla necessità di una formazione costante». DA IL TIRRENO
Notizia del: mer 05 ago, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

27-02-2020
Incidente sul lavoro in una segheria di Carrara (Massa Carrara) ....
27-02-2020
Stava cambiando con la gru una lampada dell'illuminazione pubblica. ....
27-02-2020
Con una nota diramata nel pomeriggio di ieri, mercoledý 26 febbraio, ....
27-02-2020
"Ho sentito Pietro Battista, presidente del gruppo Vibac. Nella ....
27-02-2020
Venti settimane in pi¨ di integrazione al reddito per lavoratori ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)