NUOVA INFLUENZA: TOSCANA PRONTA A RICHIAMARE MEDICI IN PENSIONE
Saranno 500-600 mila, secondo le stime, i toscani che si potranno ammalare della cosiddetta 'nuova influenza' e la Regione si prepara a fronteggiare la pandemia con una campagna di 1,5 milioni di vaccinazioni e aumentando i posti letto negli ospedali, magari anche richiamando medici e infermieri in pensione.
Il punto e' stato fatto dall'assessore per il diritto alla salute Enrico Rossi, dopo l'incontro di ieri tra le Regioni e il viceministro del Welfare Ferruccio Fazio. Attualmente, in Toscana, i casi di nuova influenza accertati dal 29 marzo al 30 agosto sono stati 224, di cui nessuno grave. ''Ma - precisa Rossi - i malati non accertati potrebbero essere il doppio''.
I criteri per la vaccinazione saranno definiti dal governo, ma quel che e' certo e' che in Toscana riguardera' circa 500 mila persone nella prima fase e un milione nella seconda (per ogni vaccinazione sono previsti due iniziezioni). Il vaccino, che non sara' in vendita nelle farmacie, sara' somministrato da medici di base e pediatri, grazie a un accordo che alla Regione costa 5 milioni di euro.
La prima 'ondata' di vaccinazioni e' prevista per il 15 novembre, ma potrebbe essere anche anticipata in base alla disponibilita' del prodotto.
Il Consiglio sanitario regionale e' stato incaricato di elaborare linee guida per orientare i medici negli eventuali ricoveri.
Per quanto riguarda gli ospedali, la Regione punta a non ridurre l'attivita' programmata. Per far questo, se necessario, saranno attrezzati 3 mila posti letto aggiuntivi (rispetto ai 14 mila attuali) a 'bassa intensita' di cura' e per gestire l'assistenza verranno richiamati temporaneamente in servizio, eventualmente, medici e infermieri in pensione.
La Regione, inoltre, acquistera', con 2 milioni di euro, nuovi respiratori artificiali, raddoppiando il numero di quelli attualmente in funzione che e' di 250.
Per quanto riguarda, infine, l'eventuale chiusura delle scuole, Rossi si dice convinto che questo aspetto ''debba essere gestito a livello nazionale''. asca
Notizia del: gio 03 set, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-02-2020
“Oggi si Ŕ svolto presso la sede di Confindustria a Roma ....
19-02-2020
La vertenza delle ex lavoratrici Piaggio, che da giorni 'occupano' ....
19-02-2020
Assunzioni di personale, contratti prorogati, nuova foresteria ....
19-02-2020
La rsu e le organizzazioni sindacali di Rimateria hanno deciso ....
19-02-2020
Presidio dei lavoratori Alp, oggi a Livorno sotto la sede dell'AutoritÓ ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)