SCUOLA: BINDI, DA GELMINI AUT AUT DA REGIME. NO A MINACCE

''Le scuole italiane non sono caserme come al tempo del fascismo e il ministro non puo' minacciare nessuno. Il maestro unico era o no una libera scelta delle famiglie? La Gelmini cerchi di capire perche' la stragrande maggioranza ha scartato questa possibilita', scegliendo il modulo o il tempo pieno, senza attribuire agli insegnanti e ai dirigenti scolastici la colpa del caos in cui si trovano migliaia di istituti''. Lo afferma in una nota la vicepresidente della Camera dei deputati, Rosy Bindi.
''La verita' - spiega Bindi - e' che la pseudoriforma della destra e' stata un trucco per ridurre l'offerta formativa, coprire pesanti tagli al personale e azzerare l'autonomia scolastica. Il fallimento del governo e' sotto gli occhi di tutti. Ed e' penoso sentire un ministro che nel primo giorno di scuola anziche' spiegare a famiglie e docenti come intende assicurare un sereno anno scolastico si lancia in aut aut da regime. Con la stessa tecnica di Brunetta, anche la Gelmini denigrando gli insegnanti vuole colpire e denigrare il sistema dei servizi pubblici''.

asca

Notizia del: lun 14 set, 2009

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

19-02-2020
“Oggi si Ŕ svolto presso la sede di Confindustria a Roma ....
19-02-2020
La vertenza delle ex lavoratrici Piaggio, che da giorni 'occupano' ....
19-02-2020
Assunzioni di personale, contratti prorogati, nuova foresteria ....
19-02-2020
La rsu e le organizzazioni sindacali di Rimateria hanno deciso ....
19-02-2020
Presidio dei lavoratori Alp, oggi a Livorno sotto la sede dell'AutoritÓ ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)