VIAREGGIO: SAN CAMILLO PRESIDIO DEI LAVORATORI
Ci sarà anche uno stand dei lavoratori del San Camillo di Forte dei Marmi alla tre giorni del festival della salute: un presidio con il quale far conoscere la difficile situazione della struttura. «Ieri l’amministratore delegato - spiega Marco Morbidelli della Fp-Cgil - ci ha detto ci si sono troppe terapiste e troppo medici per la fisiokinesiterapia e che o si licenzia qualcuno o si applicano i contratti di solidarietà. Forse, però, dimentica che questo tipo di contratto si utilizza quando si perde un appalto e non quando l’azienda cambia programma e modifica a proprio tornaconto la convenzione con la Asl». Morbidelli ricorda che da inizio anno l’azienda ha bloccato l’accesso alla terapia ai pazienti ambulatoriali, a quelli operati nell’ortopedia della Casa di cura, ai pazienti neurologici e ai paganti. «E tutto questo - conclude il sindacalista - a fronte di liste d’attesa che in ambito di area vasta superano i due mesi. Mentre, fino a gennaio, grazie al lavoro svolto dal reparto, erano inferiori ai 30 giorni, come richiesto dal servizio sanitario toscano». DA IL TIRRENO
Notizia del: ven 26 set, 2008

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

09-12-2019
Pasquale Cuomo, segretario generale di Flc Cgil Pisa, è il nuovo ....
09-12-2019
"Il cambiamento climatico è in corso: è anomalo, è più rapido ....
09-12-2019
Ammontano a 714 le società oggi presenti in Toscana che fanno ....
09-12-2019
E' scomparso Salvatore Vecchioni, ex comandante partigiano della ....
09-12-2019
L'impresa cinese di Prato frena per la prima volta in 20 anni: ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)