Lavoro: ordine di arresto per donna che sfruttava operai Firenze, deve scontare 6 mesi di carcere per fatti del 2013

Raggiunta e colpita da un'ordine di carcerazione, per il quale deve scontare 6 mesi di reclusione, una donna cinese di 54 anni colpevole di reati di sfruttamento di manodopera clandestina per fatti avvenuti a Signa nel luglio 2013. La cinese è stata individuata dai carabinieri durante un servizio coordinato finalizzato al contrasto della vendita di prodotti contraffatti a Osmannoro e Campi Bisenzio (Firenze). Oltre alla reclusione, la donna deve pagare un'ammenda di 15.000 euro. In questo momento sconta la pena agli arresti domiciliari. Negli stessi controlli i carabinieri hanno denunciato un cinese di 36 anni perché preso a produrre e detenere 400 borse che riproducono illegalmente il modello di una nota griffe francese. L'uomo, nel proprio laboratorio pellettiero, deteneva anche numerosi stampi in metallo utili alla produzione del prodotto. I beni, dal valore stimato di 16.000 euro, sono stati presi in custodia dai militari dell'Arma.(ANSA).

Notizia del: sab 20 lug, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

09-12-2019
Pasquale Cuomo, segretario generale di Flc Cgil Pisa, è il nuovo ....
09-12-2019
"Il cambiamento climatico è in corso: è anomalo, è più rapido ....
09-12-2019
Ammontano a 714 le società oggi presenti in Toscana che fanno ....
09-12-2019
E' scomparso Salvatore Vecchioni, ex comandante partigiano della ....
09-12-2019
L'impresa cinese di Prato frena per la prima volta in 20 anni: ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)