Le assunzioni Ata nelle scuole senesi coprono meno della metà dei posti disponibili. Rabbia Flc Cgil

Assunzioni Ata scuole provinciali senesi: meno della metà dei posti disponibili. Flc Cgil: “Come sempre, non si investe sulla scuola e sul futuro del Paese”

Sono stati resi ufficiali, nella giornata di martedì 6 agosto, i numeri delle assunzioni a tempo indeterminato del personale A.T.A. (assistenti tecnici amministrativi) della scuola.
La FLC-CGIL di Siena esprime la propria profonda contrarietà rispetto all’esiguo numero di immissioni in ruolo nella nostra provincia a fronte del numero elevato di disponibilità: solo 17 assunzioni a fronte dei 33 posti disponibili per assistenti amministrativi, 4 assunzioni a fronte delle 8 disponibilità per gli assistenti tecnici, 27 assunzioni a fronte delle 64 disponibilità per i collaboratori scolastici e 0 assunzioni a fronte delle 4 disponibilità per i collaboratori scolastici tecnici addetti alle aziende agrarie.
Quindi si tratta di 48 immissioni in ruolo quando invece si potevano assumere 109 persone.
Una vergogna che si ripete da anni e che ci dà la misura di quanto anche questo Governo non abbia voglia di investire nella scuola e sottovaluti l’importanza del lavoro del personale A.T.A.
Ricordiamo, solo a titolo di esempio, che gli assistenti amministrativi svolgono mansioni che richiedono un livello di qualifica sempre più alto, in carenza non solo di organico ma anche di stabilità e continuità, due elementi fondamentali per dare la massima efficacia al servizio prestato.
I collaboratori scolastici, invece, e tanto per fare un altro esempio, svolgono un ruolo fondamentale negli ordini di scuola più “bassi”, infanzia e primaria, perché sono un importante punto di riferimento per i bambini più piccoli, e, in tutti gli ordini di scuola, per il ruolo di assistenza e sorveglianza agli alunni diversamente abili: per i nostri studenti più giovani e per i nostri studenti diversamente abili è disorientante cambiare ogni anno figura di riferimento, sia che si tratti dell’insegnante che del collaboratore scolastico.
Ma tutto questo, evidentemente, il Governo non lo sa o fa finta di non saperlo. Certo è che anche questo Esecutivo ‘di fenomeni’, che sembrava dovesse cambiare in meglio il Paese, si sta muovendo in perfetta continuità con i Governi precedenti. Povera Italia, povera Scuola e poveri i nostri giovani.

Firmato: FLC CGIL Siena

Notizia del: gio 08 ago, 2019

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

13-12-2019
Un altro sguardo sul 1969. I territori sociali del conflitto ....
12-12-2019
Al via la procedura per la costruzione del nuovo ospedale di ....
12-12-2019
“Gli asili nido non sono un percorso educativo garantito ....
12-12-2019
Landini partecipa alle iniziative nell'anniversario della strage. ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)