Coronavirus: Pisa; Federconsumatori, Cgil e Udu, tutelare le famiglie in affitto e comunità studentesca

Emergenza Covid-19: tutelare le famiglie in affitto e la comunità studentesca che potrebbesubire un colpo duro dall’emergenza sanitaria. Proposta alle Istituzioni locali e regionali.In queste settimane di emergenza sanitaria stiamo ricevendo numerose richieste di aiuto da famigliee studenti in merito al pagamento dell’affitto. Come era ragionevole prevedere, la crisi sanitaria stainiziando a produrre i suoi effetti economici sulle persone economicamente più deboli che, a causadi lavori precari o privi di tutele, avranno seri problemi a pagare i canoni di locazione nei mesi avenire. A tale situazione non sono immuni gli studenti universitari che vivono in affitto nella città diPisa sui quali si riverbera il peggioramento della situazione economica della famiglia diprovenienza.Riteniamo sia urgente che le Istituzioni a vario livello e nel più breve tempo possibile adottino“misure straordinarie” di sostegno al pagamento dei canoni di locazione. Prudenzialmente riteniamoche nell’immediato la problematica ricada su circa 150 mila famiglie a livello toscano e migliaianella nostra provincia. Le nostre proposte:- creazione di un “fondo straordinario di sostegno al pagamento dei canoni di locazione” su baseregionale, come sollecitato da CGIL e SUNIA Toscana nei giorni scorsi;- intervento dei Comuni della provincia con meccanismi straordinari di sostegno economico daerogarsi velocemente, entro 2 mesi, ai nuclei beneficiari in crisi economica a causa dell’emergenza;- intervento dell’Università di Pisa e dell’Azienda regionale per il Diritto allo studio universitario,prevedendo un fondo di aiuto per il pagamento del canone di locazione riservato a studentiprovenienti da famiglie in crisi economica a causa dell’emergenza sanitaria;- definizione di Accordi integrativi per “ricontrattare” gli affitti garantendo un canone di locazionepiù basso;- convocazione urgente della Commissione territoriale sul contrasto al disagio abitativo in formaintegrata con le Associazioni di rappresentanza degli studenti universitari, Università di Pisa eAzienda per il Diritto allo studio. Le riunioni della commissione potrebbero essere svolte in videoconferenza.Se non si interverrà con rapidità è ragionevole prevedere un aumento vertiginoso della morosità econseguentemente delle procedure di sfratto, situazioni che non sarebbero tamponate nemmeno conil fondo per la morosità incolpevole recentemente ripartito dalla Regione Toscana e diretto ad alcuniComuni della nostra provincia.p.

SUNIA-Pisa                           CGIL-Pisa               UDU-Pisa
Luca D’Onofrio                Tania Benvenuti      Gabriele Monta

Notizia del: gio 26 mar, 2020

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

06-04-2020
Il governo deve fornire dei ''chiarimenti su un messaggio'' dell'Inps, ....
06-04-2020
Solo nel caso poco probabile di un ritorno in classe entro il ....
06-04-2020
Una graduale ripresa delle attività in Italia non prima della ....
06-04-2020
Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha firmato l'ordinanza ....
06-04-2020
L'Università di Pisa conferirà domani la laurea alla memoria ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)