Sindacati, estendere ammortizzatori a colf e badanti

Il decreto rilancio va nella direzione giusta quando viene regolarizzato il lavoro domestico, ma i sindacati chiedono che in fase di conversione in legge di estendere gli ammortizzatori sociali per Covid-19 anche a colf e badanti. E' quanto chiedono Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil e Federcolf.
Le quattro organizzazioni sindacali sottolineano che "il Governo finalmente si accorge del lavoro domestico e della grave piaga del lavoro irregolare che lo affligge con solo il 42% di lavoratori italiani e stranieri regolarmente assunti". I sindacati ritengono che "questa misura possa offrire una possibilitÓ per i lavoratori del settore domestico sprovvisti di permesso di soggiorno, di poter essere regolarizzati e, dunque, di uscire dalla clandestinitÓ e da una condizione di ricattabilitÓ".
Rispetto alla tutela del reddito i sindacati stigmatizzano per˛ l'esclusione della platea dei lavoratori domestici dagli ammortizzatori sociali in deroga per causale Covid-19, in sostituzione dei quali Ŕ stato riconosciuto un bonus, sotto forma di indennitÓ, pari a 500 euro mensili a copertura dei mesi di aprile e maggio. "Questo provvedimento - aggiungono - esclude di fatto i rapporti di lavoro pari o inferiori alle 10 ore settimanali e tutte le lavoratrici conviventi per la maggior parte badanti", che da sole rappresentano pi¨ del 50% dell'intera platea di lavoratori regolarizzati stimati dall'Inps in 860.000 addetti.
I sindacati auspicano che "venga riconosciuta la tutela del reddito a tutti i lavoratori domestici che sono stati sospesi dal lavoro per effetto della emergenza Covid-19" e rilanciano "sul valore della contrattazione nazionale di settore, unico vero strumento in grado di dare dignitÓ e riconoscimento al lavoro prestato tra le mura domestiche". TN da il diariodellavoro.it

Notizia del: ven 22 mag, 2020

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

31-05-2020
Dall'"oca in quarantena" all'"oca in fase 2": Ŕ giÓ pronto il ....
31-05-2020
Dall'inizio dell'epidemia sono 10.104 i casi di positivitÓ al ....
31-05-2020
"Tutte le risorse possibili devono essere messe sul Sistema sanitario ....
31-05-2020
RipartirÓ dalle edicole, a partire dal 5 giugno, la distribuzione ....
31-05-2020
L'emergenza per il Coronavirus "ha generato nuove povertÓ, anche ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB« di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Franšais     Deutsch     Espa˝ol     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di pi¨ leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)