Ascani: vorrei regalare ultimo giorno a scuola a studenti ultime classi. Centri estivi dal 15 giugno

Ultimo giorno di scuola: la data è differente nelle varie regioni, si parte il 6 giugno e si arriva al 12. Nella speranza che la curva epidemiologica da Covid 19 sia incoraggiante, la speranza della viceministra Ascani è quella di poter avere a scuola gli studenti dell’ultima classe di ciascun ciclo scolastico.
“Vorrei dare la possibilità agli studenti delle ultime classi dei singoli cicli, la quinta elementare, la Terza media, le quinte superiori, di potersi incontrare a scuola, se possibile anche nella loro aula, per celebrare l’ultimo giorno dell’Anno scolastico 2019-2020. In sicurezza, a piccoli gruppi. Se proprio non si potrà dare il via libera per un incontro a scuola, immaginiamo allora un museo: l’ultima visita di istruzione nell’anno in cui gite e mostre sono saltate per l’emergenza. I comuni, rappresentati dall’Anci, la pensano come me”.
Una priorità di cui si sta occupando il Viceministro è poi quella della riapertura dei centri estivi, che dovranno rispettare determinate regole di sicurezza e distanziamento sociale.
“Non parlerei di centri estivi – specifica il Sottosegretario – evocano partite a pallone e ammucchiate. Servizi educativi, meglio, in spazi sicuri e con operatori specializzati”
E la riapertura, se le regioni saranno pronte e ci saranno le misure di sicurezza, potrebbe essere anticipata anche all’08 giugno.

Scuola: Pd, bene proposta Ascani su ultimo giorno a scuola
"Apprezziamo e sosteniamo la proposta del viceministro Ascani per far svolgere un ultimo giorno in sicurezza per le ultime classi dei singoli cicli. Si tratta di un progetto non solo importante e condivisibile, ma soprattutto di grande valore morale perché è fondamentale in questo momento concedere ai ragazzi la possibilità di vivere insieme anche un solo momento che segna la fine di un ciclo. Non si tratta di riaprire le scuole, ma di permettere, garantendo sempre la massima sicurezza, di far sentire gli studenti parte di una comunità e protagonisti della ripartenza del Paese. E' un regalo bellissimo e inaspettato che tutti i ragazzi dopo il lockdown meritano ed inoltre utile come prima prova per la ripresa delle scuole a settembre". Così in una nota Camilla Sgambato, responsabile Scuola del Pd. (ANSA)

Scuola: Orlando, penso si troverà punto di equilibrio
Sul tema della scuola "penso che si troverà un equilibrio". Lo ha detto il vicesegretario del Pd, Andrea Orlando, a 'L'intervista di Maria Latella', su SkyTg24, rispondendo a una domanda sulle divisioni nella maggioranza sui concorsi per gli insegnanti. "Bisogna trovare un punto di equilibrio tra la selezione di chi entra e il momento emergenziale da Covid", ha spiegato. (ANSA).

Notizia del: sab 23 mag, 2020

Condividi questo contenuto

Le ultime notizie

31-05-2020
Dall'"oca in quarantena" all'"oca in fase 2": è già pronto il ....
31-05-2020
Dall'inizio dell'epidemia sono 10.104 i casi di positività al ....
31-05-2020
"Tutte le risorse possibili devono essere messe sul Sistema sanitario ....
31-05-2020
Ripartirà dalle edicole, a partire dal 5 giugno, la distribuzione ....
31-05-2020
L'emergenza per il Coronavirus "ha generato nuove povertà, anche ....
©CGIL TOSCANA - progetto sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A. | Credits | Privacy CHI SIAMO ISCRIVITI
Italiano     English     Français     Deutsch     Español     Russo
Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy Ok (Informativa Estesa)